Commenta

M5s attacca
l'Amministrazione: 'Aree
pedonali trasformate in Ztl'

Il Movimento 5 Stelle cremasco prende parola sulla Ztl che verrà attuata nei prossimi mesi in città. Più precisamente riguardo una delibera di Giunta approvata quasi un anno fa, secondo la quale le attuali APU (aree pedonali urbane), rientreranno nella Ztl e quindi verrebbero, di fatto, annullate.

“Questa è l’ennesima dimostrazione del fatto che l’Amministrazione non ha davvero a cuore la pedonalizzazione e la mobilità dolce – ha attaccato il consigliere Manuel Draghetti – Non si sa se per incompetenza dilagante o perché sia proprio stata studiata a tavolino, ma questa delibra va a pannaggio delle auto”. Il ragionamento espresso dai pentastellati nell’interrogazione che verrà depositata lunedì è che seppure a h24 la Ztl non impedisce ai veicoli di avere la precedenza (in caso di incidente e contenzioso) sui pedoni, mentre invece le Apu sono ‘a protezione’ dell’utenza debole.

Il candidato alle Europee ed ex consigliere comunale Christian Di Feo ha ricordato come il Pums (piano urbano mobilità sostenibile) fosse “già stato approvato nella scorsa consigliatura, ma la sua attuazione è rimasta confusa. Non c’è stata una visione complessiva di pedonalizzazione del centro urbano”.

Massimo Cacopardo è invece intervenuto nello specifico della riqualificazione di piazza Garibaldi, evidenziando la “mancanza di sufficienti zone di carico e scarico per i commercianti. Anche la pavimentazione ‘di pregio’ vantata dalla Giunta lascia perplessi: se comunque i camion dei corrieri e le auto con permessi potranno transitare, non sarebbe stato meglio valutare un fondo stradale meno costoso?”.

Prima di lanciare il nuovo sito internet www.m5scremasco.com – per la cui realizzazione ha lavorato lo stesso Di Feo – il consigliere regionale Marco Degli Angeli ha espresso la propria preoccupazione in merito ad eventuali accessi indiscriminati dei mezzi elettrici all’interno della Ztl, che sarebbero permessi alle aree attivate a partire dal 2019: “Se davvero il mondo dei trasporti si dirige verso l’elettrico (giustamente), potremmo ritrovarci il centro stocio invaso da auto e corrieri”.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti