Commenta

Il Crema batte il
Lentigione e si avvicina
alla zona play-off 

Un primo tempo facile e dominato dal Crema; un secondo tempo sofferto; una vittoria maturata nei minuti di recupero. Il Crema fa e disfa al Voltini contro il Lentigione, ma alla fine porta a casa una vittoria per 2 a 1, e tre punti preziosi per avvicinarsi alla zona play-off, che ora distano solo due punti. Soddisfazione per la vittoria ma al tempo stesso stizza per gli errori e le distrazioni del secondo tempo nelle parole di mister Stankevicius a fine partita: «Nel primo tempo avremmo potuto concludere con un punteggio migliore rispetto all’1 a 0, mentre nel secondo tempo hanno dominato la paura e l’incertezza, con una linea troppo arretrata nonostante i miei continui richiami. Dopo il campanello d’allarme dato dal parteggio del Lentigione siamo tornati a farci valere per quello che siamo, e il bellissimo gol del vantaggio è il segno evidente di quanto sia forte questa squadra. Una squadra che non deve mai dimenticarsi del proprio valore, evitando di farsi prendere da un atteggiamento negativo e remissivo come visto appunto oggi nel secondo tempo».

La partita si apre subito con l’illusione del vantaggio per i nerobianchi: al 2’ infatti Pagano insacca di testa su un calcio piazzato messo dentro da Magrin, ma l’assistente alza la bandierina per una dubbia posizione di fuorigioco del capitano del Crema. Dopo un tentativo del Lentigione al 17’ neutralizzato da Marenco, il Crema riesce ad agguantare il vantaggio al 30’: Stringa serve molto bene in avanti per Ganci, che entra in area e viene atterrato. È calcio di rigore per il Crema, e dal dischetto capitan Pagano non sbaglia: 1 a 0 per il Crema. Il Lentigione ci prova poco dopo con un bel tiro di Guazzo, di poco a lato; ma poi è il Crema a farsi sotto con due ottime occasioni al 34’ e al 35’. Prima un ottimo servizio di Cesari per D’Appolonia potrebbe portare il numero del 10, vicinissimo alla porta, al gol, ma l’attaccante viene anticipato di pochissimo e non riesce a chiudere a rete; al minuto successivo Cesari calibra un gran tiro da fuori area che va nel sette, dove però si infila molto bene Faccioli e riesce a deviare.

Nel secondo tempo sono molto più scarne le azioni, con un Crema arretrato e incapace di produrre bel gioco, e un Lentigione che cerca di approfittarne ma senza grande convinzione. Tutto cambia però al 34’, quando il Lentigione recupera un pallone respinto con poca convinzione dalla difesa cremina, e Guazzo riesce a realizzare portando il punteggio sull’1 a 1. Il Crema a questo punto si sveglia e, dopo aver rischiato al 46’ con lo stesso Guazzo a cui si oppone bene Marenco, al minuto successivo riesce a tornare in vantaggio grazie a un gran gol di Ferrari, che di testa mette dentro un cross perfetto di Pagano. Ultimo brivido al 50’, con il Lentigione pericoloso sotto porta su calcio d’angolo. È l’ultimo guizzo prima del triplice fischio finale, che regala i tre punti al Crema.

© Riproduzione riservata
Commenti