Commenta

Cosmesi, in provincia il
4% del mercato nazionale
Ma mancano le scuole

Le oltre 500 aziende che esportano i loro prodotti in tutto il mondo fanno della Lombardia la regione leader della cosmetica. Il comparto, infatti, fa leva sulla presenza nel tessuto produttivo locale di una forte filiera della chimica delle specialità, di fornitori di macchinari avanzati e di packaging. Se è vero che La classifica elaborata da ‘Intesa Sanpaolo’ pone Milano al primo posto in Italia tra le provincie per numero di esportazioni con il 20,5% sul valore totale, la provincia di Cremona  si ritaglia un bella fetta di mercato con il (4%) . Le province più specializzate sono infatti Lodi e Cremona, seguite da Milano, Bergamo e Monza-Brianza

Se l’economia italiana subisce un freno il mercato della cosmetica continua a crescere a creare nuove imprese ed assumere soprattutto donne ha confermato sulle pagine del Corriere della Sera Renato Ancorotti, imprenditore cremasco, presidente di Cosmetica Italia. Un vero boom del settore è stato rappresentato dalla vendita online (+21%). La Ancorotti Cosmetics si conferma una delle aziende leader del settore con 370 dipendenti di cui 65% donne fatturando 100 milioni l’anno con il make up per conto terzi e una stima dell’aumento del fatturato del 2,6% nel 2019.

Al di là dei numeri positivi Ancorotti ricorda anche uno dei problemi del settore. La necessità di scuole di specializzazione cosmetica non solo post laurea, ma anche istituti tecnici superiori che possano formare giovani da inserire nelle aziende: servono tecnici di laboratorio, coloristi, profili nel marketing, esperti di normetive, tecnici di produzione. Come associazione, Ancorotti conferma l’impegno con Regione Lombardia per creare progetti di formazione superiore che renderanno il comparto cremasco della cosmesi ancora più forte.

© Riproduzione riservata
Commenti