Ultim'ora
Commenta

Consiglio convocato e poi
rinviato. Beretta: 'Fatto grave'
Bassi: 'Staremo più attenti'

Consiglio convocato e poi rinviato a causa dell’assenza di alcuni membri della Maggioranza. L’assise avrebbe dovuto riunirsi lunedì 4 marzo, ma la seduta, dopo un paio di giorni dalla comunicazione a consiglieri e stampa, è stata rettificata.

Un “inciampo”, come l’ha definito il capogruppo Dem Jacopo Bassi, “che ci servirà per stare più attenti in futuro”, ma che non è sfuggita all’attenzione delle Minoranze, in particolar modo al forzista Simone Beretta. “Sono molto dispiaciuto – ha commentato – non era mai successo in 40 anni da consigliere. Soprattutto mi amareggia il fatto che si cerchi di giustificare questa mancanza con delle scuse, quando invece sarebbe meglio dire le cose come stanno. Ma ormai da questa Amministrazione ne vedo di tutti i colori: una in più quasi non fa differenza”.

Dal canto suo la Maggioranza non si nasconde dietro un dito: “Abbiamo l’onere e l’onore di garantire il numero legale. Purtroppo questa volta, per impegni personali già presi e imprevisti, alcuni consiglieri non avrebbero potuto essere presenti. Si è dunque scelto di rinviare la seduta. Ciò non significa che vi sia un caso politico o un blocco nell’attività della Maggioranza. Le Minoranze fanno bene a porre l’accento; noi saremo più attenti”.

Ma per Beretta resta un fatto grave: “Mi hanno detto che il sindaco è rimasta molto delusa da questa faccenda, e vorrei ricordare che più volte è capitato che fosse l’Opposizione, per rispetto alle Istituzioni, a garantire il numero legale. Forse i consiglieri di Maggioranza si sono ‘adagiati’ un po’ troppo sulle competenze del primo cittadino”.

Il Consiglio slitta dunque al 12 marzo, alle 17.30. All’ordine del giorno, oltre alle mozioni dei consiglieri, anche una del sindaco Bonaldi relativa al Decreto Sicurezza (ora Legge) di Salvini. Si discuterà inoltre della variante al Pgt nelle aree via Milano/viale Europa e via Lago Gerundo, oltre alla proposta di approvazione di bilancio di previsione dell’Afm.

Ambra Bellandi 

© Riproduzione riservata
Commenti