Commenta

Il Crema lotta
col Modena,
finisce 1 a 1

Un Crema tonico e incisivo affronta a testa alta il Modena alla Stadio Voltini, e chiude con un pareggio che al Crema può stare stretto, non solo per essere passato in vantaggio ma soprattutto per le occasioni avute nel secondo tempo. Soddisfatto comunque mister Stankevicius a fine partita: «Siamo scesi in campo con una quadra disposta in modo diverso dal solito a causa delle assenze. Per fortuna abbiamo a disposizione ottimi giovani, come Guercio che ha giocato bene fin dal primo minuto. Abbiamo un po’ sofferto all’inizio, anche perché non è facile per i giocatori adeguarsi subito ai cambiamenti. Per questo faccio tanti complimenti ai ragazzi per la volontà che hanno messo in campo: ancora una volta la squadra ha dimostrato il proprio carattere e la forza e la voglia di lottare fino alla fine. Come spesso accade, siamo poi cresciuti nel corso della partita. Quindi andiamo avanti per l’obiettivo già ribadito più volte di arrivare ai play-off. Sono particolarmente contento e orgoglioso per l’atteggiamento della squadra e in particolare per il contributo che i giovani danno continuamente». 
Il primo brivido della partita è al 16’, quando Marenco tentenna su una punizione del Modena e non trattiene, ma gli avversari non ne approfittano. Al 23’ il Crema passa in vantaggio con un gran gol di Ganci: servito da Pagano, guarda la posizione di Piras e lo infila piazzando il pallone vicino al palo. Dopo un minuto torna a farsi pericoloso il Modena con un pallonetto insidioso, smanacciato in corner da Marenco. Al 26’ ci prova ancora il Crema con Radrezza, ma la sua conclusione da fuori area finisce di poco a lato. Al 37’ è però il Modena a pareggiare, con Sansovini che batte Marenco. Al 41’ ancora Modena pericoloso con una punizione che finisce sul palo esterno. Nella ripresa è invece il Crema che sale e fa sì che siano solo di marca nerobianca le occasioni da gol del secondo tempo. Gran brivido soprattutto al 16’, con una punizione ben pennellata da Ganci, ma Piras è attento e riesce a parare. Al 34’ il Modena rimane in dieci per la doppia ammonizione di Cortinovis, e il Crema in superiorità numerica si fa molto pericoloso negli ultimi minuti: al 43’ Radrezza serve Ferrari e l’attaccante del Crema chiude a rete di forza ma para Piras; al 44’ è ancora Ferrari a cercare il gol con un gran tiro che esce fuori di pochissimo.

© Riproduzione riservata
Commenti