Commenta

La Chromavis Abo cala
il Settebello: 3-0 sul
campo del Parella Torino

Prestazione e carattere per un altro sabato di festa. A Torino la Chromavis Abo cala il Settebello in B1 femminile grazie al 3-0 contro il Parella che regala a Offanengo la settima vittoria consecutiva, oltre a far approdare in doppia cifra (10) la casella dei successi stagionali.

Una trasferta, quella, piemontese, tutt’altro che scontata, vuoi per le insidie del fattore campo in una palestra piccola dove è difficile trovare punti di riferimento, vuoi per le caratteristiche dell’avversario, temibile soprattutto in battuta. A questi fattori si è aggiunta anche un’assenza pesante, quella della centrale Lisa Cheli, fuori causa per una distorsione alla caviglia e sostituita dalla giovane Stefania Russo (classe 2001).

La Chromavis Abo, però, ha dato l’ennesima dimostrazione di carattere, come è emerso per esempio nella rimonta del secondo parziale, dove le cremasche erano sotto 20-16 prima di ribaltare la situazione e conquistare il 23-25 che, sommato al 21-25 inaugurale, ha condotto la squadra sul 2-0. Anche nel terzo set è stata battaglia, con Parella capace di arrivare avanti 16-13 prima però di subire il sorpasso neroverde (19-20), con Offanengo scatenata verso il 21-25 finale.

A fine gara, coach Barbieri ha posto l’accento in primis sull’aspetto mentale di una squadra che ha saputo sopperire a un’assenza importante, stando vicina a una ragazza giovane e lottando tutti insieme, riuscendo a rimontare in più occasioni. A questo si abbina ovviamente il discorso tecnico, con una prestazione quadrata e di qualità.

La ricezione ha retto egregiamente (solo 3 errori complessivi), mentre la battuta ha messo in difficoltà la seconda linea del Parella, firmando inoltre 7 ace. Granitico anche il muro, con 12 block vincenti messi a segno da 6 giocatrici, altro termometro della prestazione collettiva.

Top scorer l’opposta Veronica Minati con i suoi 18 punti, mentre l’ideale palma di miglior giocatrice va – come domenica scorsa – alla giovane schiacciatrice Francesca Dalla Rosa, autrice di una prestazione brillante in ogni fondamentale: 22 battute con 3 ace e 2 errori, metà dei palloni messi giù in attacco senza sbagliare, ricezione ad alti livelli con un solo ace subito e anche un muro per un totale di 13 punti.

In classifica, nulla cambia con Offanengo sempre quinta e in scia delle squadre in lotta per le primissime posizioni, tutte vincenti da tre punti nel turno. Ora per la Chromavis Abo inizia il momento della verità con il ciclo di scontri diretti che verrà inaugurato domenica alle 18 al PalaCoim quando arriverà la capolista Futura Volley Giovani Busto.

© Riproduzione riservata
Commenti