Commenta

Per la Pallacanestro
Crema sonora
sconfitta da Orzinuovi

Dal “derby” contro Orzinuovi arriva una sonora sconfitta. Troppi forti i bresciani e troppe le pause nel gioco dei cremaschi, autori di buone fasi di gara sprecate con altrettanti momenti negativi.

Inizio shock per Crema. Orzinuovi non sbaglia un tiro ed in poco più di due minuti il tabellone dice 11/0.

È Pedrazzani a rompere il ghiaccio due volte consecutive e suonare la carica. La partita si fa più equilibrata ma l’Agribertocchi mantiene il vantaggio accumulato. Grande protagonista del quarto è Siberna, già in doppia cifra al 6’.

Galmarini chiude la frazione siglando il 21/9 che certifica le difficoltà dei leoni cremaschi, ben rappresentate dal 25% al tiro (contro il 70% degli uomini di Salieri). Si riprende con Crema che stavolta scatta bene dai blocchi. Enihe colpisce da tre e Norcino fa il pieno in lunetta per il 5/0 di parziale.

Dura poco, perché Tassinari e Galmarini vanno subito a segno costringendo Garelli al timeout.

Per il resto del quarto però c’è solo Orzinuovi. Crema mette a segno due punti, entrambi dalla lunetta, mentre Orzi arriva al 32/16 di metà quarto. Brighi e Norcino hanno una fiammata, che consente a Crema di difendersi bene nella frazione e di andare all’intervallo sotto di 11 (40/29).

Le speranze cremasche naufragano nel secondo tempo. Orzinuovi segna a ripetizione, mentre nei primi 5’ gli ospiti trovano in solo canestro dal campo con una tripla di Montanari. Quando l’Agribertocchi è a +20 (52/32) si capisce che il match è finito. L’ultimo quarto è un calvario per Crema, che subisce un parziale di 9/0 in avvio. Orzinuovi è in controllo e chiude il match sul punteggio di 83 a 58. “Orzinuovi ha condotto il match fin dall’inizio, non c’è mai stata partita”, il commento dell’assistant coach cremasco Erich Franchini. Abbiamo avuto una buona reazione a fine primo tempo quando siamo tornati a -11, poi più nulla. Loro sono la squadra più intensa del torneo ed hanno difeso forte, noi abbiamo tirato male anche nelle poche occasioni nelle quali abbiamo avuto tiri aperti.”

© Riproduzione riservata
Commenti