Commenta

Gran Carnevale Cremasco: il
16 febbraio si alza il sipario
Ecco i temi dei carri 2019

Mancano meno di tre settimane all’avvio della 33esima edizione del Gran Carnevale Cremasco. Dal capannone in zona industriale si intravede il viavai di volontari che da mesi stanno preparando i carri allegorici che sfileranno per tre domeniche tra febbraio e marzo.

Ecologia, cultura, leggenda e avventura. Sono questi i temi temi sviluppati dai gruppi storici del carnevale (Amici, Barabèt e Pantelù, ndr) che come sempre promettono di far sgranare gli occhi al pubblico nostrano e non. Tra mascheroni e ingranaggi mastodontici, le rappresentazioni sfileranno lungo il tradizionale circuito che si snoda da piazza Giovanni XXIII e via Delle Grazie. Gli appuntamenti con i grandi carri sono previsti per il 24 febbraio e il 3 e 10 marzo.

Alessandro Bosio

Ma il sipario, è il caso di dirlo, si alzerà prima, più precisamente il 16 febbraio, con il galà di carnevale che andrà in scena al teatro San Domenico e durante il quale il sindaco Stefania Bonaldi consegnerà al Comitato le chiavi simbolo della città, così da dare avvio alla festa più colorata dell’anno. Si esibiranno poi l’orchestra Il Trillo e l’ospite d’onore: il rapper Alessandro Bosio (che presenzierà anche durante le domeniche di sfilata).

Il giorno seguente, domenica 17 febbraio, sfileranno (gratuitamente) per il centro storico di Crema i piccoli carri con gruppi allegorici, musicali e mascherati.

Non mancheranno gli eventi collaterali al Carnevale: le proposte turistiche della ProLoco, i mercatini (dalle 9 alle 19 delle domeniche di sfilata), glie spettacoli teatrali al San Domenico, l’isola dei bambini con gonfiali gratuiti per i bimbi, il 16esimo raduno dei camperisti e lo street food ai giardini di Porta Serio.

Per restare aggiornati è possibile seguire i social (Instagram e Facebook) del Comitato Gran Carnevale Cremasco e il sito web.

Ambra Bellandi

 

© Riproduzione riservata
Commenti