Commenta

Pallacanestro Crema
vincente al
PalaCremonesi

Il match più emozionante visto al PalaCremonesi in questa stagione ha visto Crema finalmente vincente in un incontro punto a punto, opposta ad una delle formazioni più in forma del torneo.

I ragazzi di Garelli hanno saputo riprendere per i capelli un incontro che sembrava vinto quando i rosanero conducevano di sei nell’ultimo minuto e poi rimesso in discussione fino al libero decisivo di Legnini a 3″ dal termine.

Una dimostrazione di carattere che fa ben sperare di veder eliminate quelle amnesie che hanno caratterizzato il cammino dei cremaschi, vanificando a volte incontri ben disputati.

Crema parte forte con una tripla di Enihe a suonare la carica. La difesa lavora bene, tanto che i rosanero subiscono solamente due canestri nei primi 5’ di gioco, entrambi da Demartini. Crema arriva velocemente al vantaggio in doppia cifra (12/2) subendo unicamente dai due dioscuri vicentini Demartini e Corral. Coach Venezia pesca punti dalla propria panchina con le triple di Conti e Quartieri, le prime dopo sei errori consecutivi, riavvicinandosi molto nell’ultimo giro di lancette (24/21).

Crema scappa nuovamente ad inizio seconda frazione grazie alle triple di Montanari e Legnini, intervallate dai primi punti cremaschi del neoacquisto Brighi.

La reazione della Tramarossa porta al primo vantaggio al 17’ grazie ad un centro di Crosato. Crema però non si lascia intimidire e trova un 3+1 di Brighi per il controsorpasso, con Enihe che fissa il punteggio del primo tempo sul 47/43.

Nel secondo tempo è battaglia punto a punto, con i padroni di casa sempre avanti di un’inezia.

Due liberi di Montanari danno otto punti di vantaggio ai cremaschi (61/53) ma Vicenza rientra subito in partita.

Crosato dalla lunetta ricuce lo svantaggio ospite, ma Crema conclude avanti il terzo quarto grazie ad una tripla di Norcino.

L’ultimo quarto è un condensato di emozioni.

Corral trova il vantaggio per i suoi (70/71) e quando la partita sembra, dopo la reazione cremasca, in pugno ai ragazzi di Garelli, due canestri consecutivi di Demartini portano all’82 pari a 11″ dal termine.

Sull’azione successiva Norcino spara la tripla che va fuori bersaglio, ma la reattività di Legnini consente di catturare il rimbalzo decisivo. Fallo avversario e mano che trema sulla prima conclusione, non sulla seconda a 3″ dalla fine, troppo pochi per consentire a Vicenza di replicare.

“Abbiamo sempre avuti in mano il pallino del gioco, fin dai primi minuti”, il commento di coach Garelli, “poi loro, che sono una squadra molto fisica, molto intensa, sono sempre riusciti a rientrare. Devo dire che oggi, rispetto ad altre prestazioni, non abbiamo mollato di un centimetro, siamo sempre stati compatti, fino ad arrivare a questo finale nel quale sul +6 a 40″ dalla fine avremmo dovuto essere in controllo, mentre invece abbiamo dilapidato il vantaggio, rischiando di finire ai supplementari. Per fortuna il gioco sull’ultima rimessa ha funzionato e Legnini è riuscito a prendersi un vantaggio ed a mettere almeno uno dei liberi.”

Un’affermazione importantissima quella dei leoni cremaschi, alla luce dei risultati dagli altri campi che hanno visto dirette concorrenti per la salvezza come Lugo e Reggio Emilia muovere la classifica.

Ora la truppa cremasca è attesa a Cesena sul campo dei primi in classifica, i Tigers.

© Riproduzione riservata
Commenti