Commenta

Al Voltini il
Crema pareggia
col Fanfulla

Come spesso accaduto nel corso di questa stagione, è ancora un episodio a negare la vittoria e la gioia dei tre punti al Crema. Dopo il vantaggio su rigore con Pagano, infatti, il Crema viene raggiunto sul pari poco prima della fine del primo tempo, su un’azione sporcata da un fallo netto ai danni di Cazé, rimasto a terra dopo essere stato colpito al volto. Un Crema che raccoglie meno di quanto semina, e che ancora una volta porta a casa sì un punto prezioso, ma al tempo stesso sente l’amaro in bocca dei punti mancati. Parzialmente soddisfatto mister Stankevicius a fine partita: «Il punto conquistato va bene, ma sappiamo anche che potevamo ottenere di più. Al di là degli elementi terzi che possono influire sull’andamento della partita, quel che che mi spiace è che potevamo evitare di prendere gol. Abbiamo spinto, abbiamo creato molto, potevamo vincere questa partita ma ci siamo complicati la vita da soli. Più che all’errore dell’arbitro dobbiamo pensare noi a evitare certe situazione e a dimostrarci capaci di difendere il risultato».

PRIMO TEMPO
Il primo guizzo della partita è targato Nicolò Pagano: il capitano cerca una soluzione da fuori area al 4’ e il portiere Criscione para in due tempi. Al 22’ è Ganci, oggi in campo dal primo minuto, a procurarsi il fallo da rigore, e dal dischetto è ancora Pagano a segnare e a portare il Crema in vantaggio. Al 27’ si fa pericoloso il Fanfulla, con Laribi che tira sull’esterno della rete. Al 38’ pericolo con Santonocito che con un tiro ad effetto riesce a beffare Marenco, ma la palla non entra. Al 43’ l’episodio contestato: Cazé atterrato vistosamente con un colpo al volto rimane a terra, e sull’azione seguente il Fanfulla riesce a mettere il pallone in rete in maniera rocambolesca, con la palla spinta in gol da Brognoli.

SECONDO TEMPO
Nel secondo tempo meglio il Fanfulla per i primi quindici minuti; in particolare pericoloso al 12’ con un tiro di Santonocito parato da Marenco che mette i pugni e devia con difficoltà. Al 20’ illusione del raddoppio per il Crema ancora Pagano, ma il guardalinee segnala una posizione di fuorigioco e l’arbitro annulla il gol. Al 25’ tiro centrale di Ganci, para Criscione. Al 29’ ci prova Cesari da fuori, ma il pallone finisce a lato. Al 34’ doppia occasione per il Crema: Ganci quasi solo davanti alla porta si vede deviare il tiro da un difensore, e sul conseguente corner bell’intervento di testa di Ferrari e gran parata di Criscione. Replica al 38’ il Fanfulla anch’esso con una doppia occasione: prima tiro pericolosissimo di Palmieri, e gran parata di Marenco, poi sul calcio d’angolo pallone che esce di poco. Il Crema finisce la partita in dieci per l’espulsione di Matei (cinque cartellini al Crema, uno solo al Fanfulla, nonostante una partita giocata con uguale cattiveria da una parte e dall’altra), ma stringe i denti e porta a casa un punto importante, al di là del lecito rammarico per quanto successo nel primo tempo.

© Riproduzione riservata
Commenti