Commenta

la Chromavis Abo
'battezza' il 2019 al
PalaCoim: arriva Lurano

Secondo appuntamento del nuovo anno solare, primo match interno di questo 2019 e quarta vittoria consecutiva nel mirino. Sarà una domenica piena di numeri quella che attende la Chromavis Abo, di scena alle 18 al PalaCoim di Offanengo contro la Pneumax Lurano nel penultimo incontro del girone d’andata del raggruppamento A di serie B1 femminile.
La formazione di Leonardo Barbieri arriva al match forte di tre successi consecutivi, l’ultimo dei quali centrato sette giorni prima a Garlasco (1-3) e che ha permesso alle neroverdi – sempre ottave – di avvicinare il quinto posto, ora a -1. Ora Porzio e compagne proveranno ad allungare la striscia positiva nella parte finale del girone d’andata, che si concluderà poi sabato 19 gennaio a domicilio della Tecnoteam Albese.
Il primo cliente è però Lurano, formazione bergamasca a caccia di punti salvezza. “Vogliamo – afferma coach Barbieri – affrontare tutte le patite nello stesso modo e così stiamo facendo a livello mentale; sotto questo punto di vista, la squadra sta andando bene, mettendoci sempre determinazione e attenzione sia nelle situazioni in vantaggio sia quando siamo sotto nel punteggio. Mi è piaciuta la reazione del quarto set di domenica scorsa a Garlasco e così si può acquisire la giusta mentalità”. Ora sotto con Lurano. “E’ una formazione che ha cambiato assetto da qualche settimana e con Cester opposta i risultati sono arrivati, con più solidità a muro e un buon cambiopalla. Dovremo essere precisi in battuta, ma su questo sono abbastanza fiducioso, visto che fin qui abbiamo avuto qualità sia al servizio spin sia in quello float. Siamo consapevoli della loro forza nel cambiopalla, ma anche convinti di avere un ottimo servizio. Inoltre, contro un muro solido occorrerà gestire i colpi quando serve e anche una dose di pazienza. In settimana ci siamo concentrati su queste cose”.
 
L’AVVERSARIO – La Pneumax Lurano sta disputando il suo terzo campionato consecutivo di serie B1 e quest’anno è allenata da Maurizio Fabbri, ex tecnico di Bergamo nel maschile. Fin qui, la compagine della Bassa bergamasca ha centrato solo quattro punti, frutto della vittoria piena contro Scuola del Volley Varese e del tie break perso nello scorso turno contro Acqui Terme. Nelle fila Pneumax milita la centrale Monica Rettani, il cui cartellino è del Volley Offanengo (dove ha giocato per due stagioni e mezzo) che l’ha girata in prestito al Lurano; per lei, una sfida da avversaria al PalaCoim, sensazione già provata lo scorso anno con la maglia di Albese. Altri capisaldi del 6+1 di Fabbri sono la regista Sara Ferri e la laterale Valentina Cester, mentre si è chiusa la parentesi di Stefania Corna, ingaggiata nei mesi scorsi.
“Stiamo lavorando – spiega coach Fabbri – per trovare il miglior amalgama di gioco e abbiamo provato diversi assetti, anche se soprattutto bisogna trovare un po’ di convinzione in più nelle nostre possibilità. Offanengo è una squadra composta da nomi di alta classifica e come noi è partita al di sotto delle aspettative. Ora si è ripresa, favorita magari un po’ dal calendario, ma ha tutte le carte in regola per giocarsela fino alla fine. Domenica dovremo pensare a far bene le nostre cose nella nostra parte de campo, gestendo bene le situazioni e limitando gli errori in alcune facili ricostruzioni”.

© Riproduzione riservata
Commenti