Commenta

Crema 1908 non
vedenti sfida l’Asd
Nuovi Orizzonti

Anno nuovo, vecchi sogni. Archiviata la pausa natalizia, l’A.C. Crema 1908 non vedenti torna in campo con la voglia di vincere, per provare a conquistare il titolo di Campione d’Italia per il secondo anno consecutivo. E lo fa in trasferta, a Floridia, in provincia di Siracusa, dove domenica 13 gennaio alle ore 16 affronterà l’Asd Nuovi Orizzonti.

Quella di domenica, per i nerobianchi, sarà una partita di conferme, ma anche di ritorni. Confermato in attacco il duo Iyobo – Cavallotto, è attesissimo il rientro del capitano Luigi “Cino” Bottarelli, che sarà nuovamente a disposizione di mister Bonioli, dopo l’infortunio subìto nella supersfida contro il Lecce, lo scorso 25 novembre. «Il ritorno del capitano – dice mister Bonioli – è una notizia più che buona. La sua presenza in campo è fondamentale: è un vero e proprio trascinatore, che anima la squadra e fornisce preziosi suggerimenti ai nuovi arrivati».

Non è fatto per stare a guardare, preferisce agire. Lo dice senza mezzi termini, Bottarelli, dopo aver vissuto da spettatore la partita contro il Liguria Calcio: «Il mio posto è in campo, in mezzo ai giovani. Vivendo le partite da tifoso, fatico a gestire le emozioni. Non sto più nella pelle, voglio giocare e aiutare i miei compagni a vincere». Definito dal mister come «l’allenatore in campo», Bottarelli preferisce mantenere un profilo basso: «Non alleno nessuno, – dice sorridendo – ma voglio che i ragazzi siano carichi e cerco di trasmettere loro un po’ del mio entusiasmo, unito ad un briciolo di esperienza sportiva ed umana che in questi anni ho macinato».

Di nuovo al completo, i nerobianchi sono pronti per affrontare l’Asd Nuovi Orizzonti, un avversario forte che l’A.C. Crema 1908 non ha mai incontrato prima, ma le cui doti difensive sono note ai calciatori già esperti: «La squadra siciliana – continua il “Cino” – è composta da ragazzi giovani e può contare su una difesa compatta. Ma non dobbiamo farci spaventare: siamo una formazione unita che ha sempre dimostrato di sapersela cavare, in qualsiasi situazione». Anche senza il capitano: «Sono fiero della vittoria che i ragazzi hanno riscosso contro la Liguria, anche in mia assenza». «Questo dimostra – gli fa eco Bonioli – che la preparazione della squadra è buona. Ma il “Cino” mancava a tutti, siamo felici che sia tornato».

A pochi giorni dalla grande sfida, in casa nerobianca c’è solo una gran voglia di fare per assicurare uno spettacolo al centro sportivo Maracanà: «I ragazzi si sono allenati anche durante le vacanze di Natale e vogliono mostrare sul campo i loro progressi». Soprattutto i meno esperti, che in questo tempo si sono esercitati duramente per migliorare l’orientamento in campo: «In questo periodo abbiamo dato vita ad un allenamento mirato nei loro riguardi ed i risultati sono evidenti: oggi riescono a muoversi in campo senza paura e ad aiutare notevolmente la squadra» assicura il mister. Al Maracanà, quindi, ci sarà da divertirsi.

La routine nerobianca è, però, stata interrotta anche da un allenamento speciale. Una delegazione cremina ha, infatti, di recente, partecipato ad un evento dedicato allo sport inclusivo presso il Centro Sportivo Altobelli di Casorate Sempione (VA), durante il quale il Campione del Mondo di sci nautico paralimpico, Daniele Cassioli, ha conosciuto la realtà del calcio al buio. Insomma, tra impegni dentro e fuori dal campo, l’A.C. Crema 1908 non vedenti è sempre in movimento per dimostrare che del buio non si deve avere paura. Anzi, può essere un buon alleato per vincere, parola dei Campioni d’Italia.

© Riproduzione riservata
Commenti