Commenta

Nella morsa dello smog:
pm10 sopra i limiti
da quattro giorni

Inizia all’insegna dello smog il 2019 cremonese, con livelli di inquinamento ormai da quattro giorni sopra la soglia limite di 50 microgrammi per metro cubo. Nella giornata del 31 dicembre le colonnine di Arpa Lombardia misuravano 75 µg/m³ in piazza Cadorna, 69 in via Fatebenefratelli e 67 a Spinadesco. 

I livelli di smog avevano iniziato a crescere già il 28 dicembre, quando complessivamente la media delle Pm10 presso le colonnine Arpa misurava 65,3 µg/m³. Il giorno dopo i valori erano schizzati a 77,8, mentre il 30 si era registrato 74,3. Situazione pesante anche in provincia, con 73 µg/m³ a Crema e 52 a Soresina.

D’altro canto, le previsioni meteorologiche per i prossimi giorni, come da Bollettino di Arpa Lombardia, sono favorevoli all’accumulo degli agenti inquinanti, tranne un breve sollievo nella giornata di mercoledì, quando delle correnti d’aria potrebbero caonsentire la dispersione dello smog almeno per qualche ora.

In ogni caso, come disposto dalla Regione Lombardia, sarà la giornata di giovedì (giorno di controllo) quella preposta valutare l’attivazione o meno, nella città di Cremona, delle misure temporanee di primo livello.

Nel frattempo valgono le raccomandazioni ad adottare comportamenti virtuosi, quali limitare l’orario di funzionamento degli impianti termici nonché gli spostamenti con mezzi privati.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti