Commenta

Dalla 'A.Bruni 1937'
prezioso dono
all'Oncologia dell'ospedale

E’ stato un ringraziamento commosso quello di martedì 18 dicembre durante la consegna delle apparecchiature medicali donate all’unità operativa di Oncologia, dalla Società Pescatori Dilettanti Angelo Bruni 1937 in memoria del signor Sergio Ticali e del signor Mario Cambiè.

La ‘consegna’ della donazione di n.1 Ecografo LogiQ V2 GE portatile di valore pari ad € 16.350,00 (IVA esclusa) e di n.1 somministratore di ossigeno INOGEN ONE G3 di valore pari ad € 1.968,00 (IVA esclusa), è avvenuta alla presenza della dott.ssa Cristina Pasquini, del dott. Maurizio Grassi, il dott. Salvatore Incardona, di Ida Fugazza, Stefano Buschi ed Egidio Malpezzi (l’équipe infermieristica che ha assistito il signor Sergio durante la malattia), della signora Rosa, moglie del caro socio Sergio scomparso, e del figlio Massimiliano, e di Stefano Gardinali, vicepresidente società S.P.D Angelo Bruni 1937, di Rosolino Botta, segretario, e Angelo Porchera, consigliere.

Profonda la commozione del vicepresidente nel ricordare l’amico Sergio che aveva rilevato la società sportiva da Cambiè, e che con pazienza ed intelligenza era riuscito a portare avanti l’attività di pesca sportiva.

Il vicepresidente ha poi voluto sottolineare come per loro sia un onore compiere questi gesti, e che quanto viene incassato dalla gestione della concessione d’uso di un’area del Parco del Serio (ereditata dalla nobile Famiglia Bonzi) è destinato a piccole donazioni per la comunità cremasca (ricordiamo la precedente al Centro di Riabilitazione Equestre di Crema), in attesa di poter proseguire e terminare un ambizioso progetto per i cremaschi (un laghetto con parco e area ricreativa per bambini e anziani) che a causa di difficoltà burocratiche incontrate in questi anni, è stato (momentaneamente) riposto nel cassetto.

© Riproduzione riservata
Commenti