Sport
Commenta

Enercom Volley batte Lodi e prosegue la corsa in vetta

L’Enercom prosegue nella sua corsa al vertice e non si fa rallentare da Lodi. Ma lo scontro tra prima e ultima del girone è stato più movimentato di quanto non dica il 3-0 finale. Le cremasche infatti nei primi due set hanno faticato ad entrare in partita e hanno dovuto inseguire per cercare di colmare un gap che nel secondo parziale è arrivato ai 10 punti.

L’Enercom scende in campo col sestetto ormai consolidato con Nicoli in palleggio e Cattaneo oposto, Ginelli e Pinetti in banda, Diagne e Fioretti al centro. Ma l’aggressività in campo non è la solita e Lodi, molto motivata, parte forte e sfrutta qualche errore gratuito delle cremasche per portarsi avanti fino al 5-10. La reazione sembra concretizzarsi quando la pipe di Cattaneo riavvicina la squadra di casa fino al 12-13 ma Lodi torna avanti di 4 punti fino al 15-19. Sul 19-21 inizia una nuova rimonta che porta al 21-21 con l’infrazione fischiata alla palleggiatrice lodigiana Beatrice Negri, ex del Volley 2.0. Il parziale a favore dell’Enercom prosegue grazie a due attacchi di Pinetti e a quello di Cattaneo e si chiude col perentorio muro di Pinetti per il 25-21.

Ancora più difficoltoso l’avvio di secondo set per le biancorosse. I primi otto punti sono per Lodi che non rallenta fino al 4-14. A quel punto c’è il risveglio delle padrone di casa che sfruttano il buon momento di Ginelli per avvicinarsi inesorabili cambiando completamente gli equilibri della sfida. Lodi inizia a forzare e a sbagliare ed a quota 16 arriva l’aggancio. L’Enercom diventa inarrestabile e, grazie agli attacchi delle centrali, si guadagna il set ball che Pinetti, con un diagonale stretto, trasforma nel 25-19.

Il terzo set si apre con Raimondi Cominesi in campo al posto di Fioretti. Ancora una volta la Properzi parte avanti, ma stavolta solo di un punto, poi Ginelli distrugge ogni resistenza avversaria con quattro attacchi vincenti consecutivi per l’8-5 ed a quel punto coach Moschetti decide di farla rifiatare facendo entrare Cazzamali. Viene cambiata anche la diagonale palleggio-opposto con l’ingresso di Inataj e Fugazza. La squadra gestisce il margine di vantaggio e lo incrementa fino al 18-10 con lo spettacolare turno al servizio di Pinetti che mette a segno tre battute al salto consecutive. Lodi reagisce e con l’ace di Agolini risale fino al 23-19. Ma due muri di Fugazza chiudono la sfida sul 25-19.

Evitata l’insidia del testacoda l’Enercom si concentra sulla sfida di sabato a Brembate Sopra contro l’altra capolista del girone in un incontro molto importante per definire le gerarchie in classifica.

© Riproduzione riservata
Commenti