Commenta

Volley e solidarietà a braccetto:
successo a Offanengo per la
giornata a favore dell’Anffas

Una bella giornata di sport e solidarietà davanti a una buona cornice di pubblico. Al PalaCoim di Offanengo è stato un mercoledì di grande volley benefico, con Club Italia CRAI, Pomì Casalmaggiore e Chromavis Abo protagoniste in campo e a braccetto a favore dell’ANFFAS Onlus Crema, associazione a cui è andato l’intero ricavato della manifestazione (ingresso a offerta libera). Il Volley Offanengo 2011 è stato scelto come una delle dodici tappe del progetto “Club Italia in Tour”, l’unica nel panorama territoriale Cremona-Lodi della Fipav, con la Pomì (principale società del territorio) che ha impreziosito ulteriormente l’evento  con la propria partecipazione.
LA PREMIAZIONE IN MUNICIPIO – La giornata è stata aperta dalla cerimonia in Municipio, dove il sindaco di Offanengo Gianni Rossoni – accompagnato dal consigliere delegato allo Sport Maurizio Gargioni – ha consegnato una targa ricordo alle tre formazioni, rappresentate rispettivamente dal team manager Alessio Trombetta (Club Italia), Massimo Boselli Botturi (presidente di Casalmaggiore) e Pasquale Zaniboni, presidente del Volley Offanengo 2011, presente in sala anche con la prima squadra targata Chromavis Abo. Dal canto suo, il numero uno della Pomì ha regalato al primo cittadino una maglia da gioco di Caterina Bosetti.
“Come Amministrazione comunale – ha affermato il sindaco Gianni Rossoni – siamo onorati di ospitare sul nostro territorio una delle dodici tappe del Club Italia in tour. Ringraziamo questa realtà che mira a valorizzare i talenti italiani, protagonisti tra Europei giovanili e anche con ragazze d’argento ai Mondiali in Giappone. Un grazie va anche alla Pomì, rappresentante di una cittadina come Casalmaggiore che ha saputo cogliere in questi anni grandi successi, tra cui lo scudetto, la Supercoppa italiana e la Champions League. Ovviamente, ringrazio anche il Volley Offanengo 2011, artefice organizzativo di questa giornata e che anche quest’anno è a braccetto con l’ANFFAS Onlus Crema. Questa giornata è il suggello di una sensibilità verso chi è meno fortunato”.
“Quando c’è un invito benefico – sono le parole del presidente della Pomì Casalmaggiore, Massimo Boselli Botturi – abbiamo l’obbligo morale di partecipare, avendo una grande responsabilità verso chi ha avuto meno. Un altro aspetto è legato al territorio: nel Cremasco abbiamo ottimi rapporti con le società e qui ci sono tante ottime realtà, soprattutto a livello giovanile. L’auspicio è che in questa zona la pallavolo cresca ulteriormente”.
“Il progetto Club Italia in Tour – ha affermato Alessio Trombetta, team manager del Club Italia –nasce dalla volontà di avvicinarci al territorio, far conoscere questa realtà e al contempo dare un’opportunità a chi gioca meno o è più giovane. Questa è la terza tappa e abbiamo partecipato volentieri a un appuntamento benefico: siamo privilegiati e quindi anche più responsabili. Per questo progetto abbiamo scelto Offanengo perché è una grande realtà che può fare molto bene nel campionato di B1”.
 
IL TEST TRA CLUB ITALIA E POMI’ – Poi è stato il momento della pallavolo, aperto dall’amichevole di lusso tra le due formazioni di A1, Club Italia CRAI e Pomì Casalmaggiore, “antipasto” del match di campionato del prossimo 23 dicembre a Milano. La squadra di Gaspari (assente solo Lussana, influenzata) ha rimontato nel primo (da 16-21) e nel terzo set (da 4-8), mentre il secondo è stato condizionato dal filotto a suon di ace di Rahimova. Inoltre la Pomì si è aggiudicata anche la quarta frazione giocata di comune accordo.

© Riproduzione riservata
Commenti