Commenta

Pallacanestro Crema,
prima gioia in casa:
battuta Bernareggio

Crema “espugna” il PalaCremonesi per la prima volta in stagione, interrompendo una serie negativa casalinga che durava da quattro incontri.
È stata una gara incredibile, che ha tenuto con il fiato sospeso un PalaCremonesi gremito, anche grazie ad una nutrita presenza di tifosi ospiti.
Infatti i ragazzi di Lepore, dopo aver condotto dall’inizio e largamente dominato per gran parte dell’incontro, arrivando addirittura al +22, hanno rischiato di rovinare tutto nei minuti finali, trovando enormi difficoltà contro il pressing a tutto campo di Bernareggio e consentendo agli avversari di arrivare fino al -4.
È stata per 33′ la miglior prestazione della Pallacanestro Crema 2018/19, capace di costruirsi tiri aperti in attacco e di difendere forte senza pause nel proprio pitturato, come testimoniano i soli 25 punti concessi agli avversari nei primi 20′.
Il rientro sul parquet di Pedrazzani, a corto di fiato ma con classe e fisicità intatti, ha consentito di contrastare con efficacia gli avversari sotto le plance, con Biordi non più unico lungo in campo che ha sfruttato al meglio la maggior libertà di azione.
Da rivedere la gestione degli ultimi minuti, nei quali gli avversari hanno recuperato 18 punti sui 22 di svantaggio accumulati, con una serie di palle perse sulle quali si dovrà decisamente ragionare.
Il potenziale espresso dalla squadra nella gara odierna lascia comunque ben sperare per il proseguo della stagione, con le giocate di Montanari e compagni sottolineate da scroscianti applausi del pubblico cremasco.
Non meno applaudito lo spettacolo fuori campo, con la giornata mondiale contro la violenza di genere degnamente onorata con la presenza a Crema di Valentina Pitzalis, una delle principali testimonial italiane della campagna.
Ora il calendario presenta un nuovo turno casalingo, con i leoni cremaschi opposti a Padova.

© Riproduzione riservata
Commenti