Cronaca
Commenta

'IntERPreti di cambiamento': laboratori sociali per la gestione della case popolari

230mila euro che andranno a finanziare progetti sociali per la gestione delle case popolari. La somma arriva da Regione Lombardia e sarà investita dal Comune di Ripalta Cremasca (capofila del progetto, ndr) in collaborazione con Crema, Aler e svariate realtà del terzo settore.

Un investimento sulla gestione sociale dei complessi Erp, intervenendo in contesti problematici così da garantire forme di partecipazione sociale, mediazione e prevenzione dei conflitti valorizzando le relazioni tra i residenti e il coinvolgimento degli inquilini degli alloggi di edilizia pubblica nella gestione e cura degli spazi comuni.

Il finanziamento sarà spalmato sul biennio 2019/2020, periodo nel quale saranno realizzati laboratori sociali personalizzati nei complessi di case popolari di Ripalta e Crema (Santa Maria, Ombriano e San Bernardino. Da gennaio partiranno le attività volte ad approfondire le criticità e proporre soluzioni atte a risolverli, coinvolgendo i residenti. Verrà così attivato un presidio volto all’incontro e ascolto degli inquilini.

Per le situazioni più critiche verranno attivati 28 percorsi personalizzati per il sostegno e l’accompagnamento al lavoro delle persone in condizione di fragilità economica e sociale con disagio abitativo.

A Crema si sta anche lavorando al recupero delle morosità. Il vicesindaco e assessore al Welfare Michele Gennuso ha spiegato che grazie al Fondo di Solidarietà Comunale (che oscilla tra i 1.200 ai 2.400 euro) oltre 300 inquilini potranno coprire l’80% del debito (a patto che non abbiano superato i 6.000 euro di morosità al 31 dicembre) grazie a questo ammortizzatore sociale. Un’ottantina delle famiglie contattate hanno già fatto richiesta per accedere al Fondo.

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti