Cronaca
Commenta

L'orchestra MagicaMusica invitata al Quirinale Ma il concerto salta

10 milioni di visualizzazioni ed il Premio Nazionale Paolo Borsellino, ricevuto lo scorso sabato 27 ottobre a Pescara, non bastavano. MagicaMusica, l’orchestra di Castelleone, composta da disabili, che durante la partecipazione a “Tu Si Que Vales”, sulle note di “Albachiara” di Vasco Rossi, ha fatto breccia nei cuori di tutta Italia, aggiudicandosi la finale, che andrà in onda sabato 1 dicembre su Canale 5, ha conquistato anche il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. All’Orchestra è, infatti, pervenuta pochi giorni fa dal MIUR la richiesta di esibirsi al Quirinale, in occasione delle celebrazioni per la Giornata Mondiale della Disabilità, che si terranno il prossimo 3 dicembre.

«Per noi è un grande onore, ma non possiamo accettare» spiega a malincuore il Maestro Piero Lombardi. «Per ragioni di sicurezza e di spazio, al Quirinale è consentito l’accesso a gruppi di venti persone. E la nostra Orchestra è molto più numerosa». Tramonta così l’opportunità per la compagine di Castelleone, che oggi conta trenta musicisti disabili e dieci educatori, di esibirsi alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. «Non mi ha nemmeno sfiorato l’idea di selezionare alcuni dei suonatori per realizzare comunque la performance. L’Orchestra MagicaMusica è un progetto inclusivo, che mira a valorizzare le abilità di tutti. Una selezione avrebbe comportato una discriminazione, ossia quel comportamento che io ed i miei collaboratori cerchiamo di combattere quotidianamente». Lo chiarisce con il sorriso sulle labbra, Lombardi, senza un briciolo di polemica: «Resta il dispiacere, ma tutti hanno da subito compreso le esigenze del MIUR, che voglio personalmente ringraziare di cuore per averci preferito» assicura.

Osserva i protocolli e vede così sfumare un sogno, ma Lombardi non smette di guardare al futuro con entusiasmo. «L’Orchestra MagicaMusica è circondata da tanto affetto ed i ragazzi ne sono felici». Il calendario è ricco di appuntamenti ed i musicisti sono pronti a far emozionare il pubblico di tutta Italia. «Sono pervenute più di cinquanta richieste da tutto il territorio nazionale». Da nord a sud della Penisola per dimostrare, con dolcezza e determinazione, che la disabilità sta negli occhi di guarda. E che le difficoltà esistono per essere superate. A suon di musica e con il sorriso sulle labbra.

Per l’Orchestra MagicaMusica si prospetta un 2019 davvero scoppiettante, ma per il momento Lombardi pensa alla finale del 1 dicembre, con un unico obiettivo: «Scaldare i cuori degli italiani». Dunque non resta che attendere e fare il tifo per questi “magici” ragazzi.

© Riproduzione riservata
Commenti