Commenta

Rapimento di padre Macalli:
anche il Consiglio regionale
esprime vicinanza

In apertura dei lavori d’aula della mattina di martedì 6 novembre, il presidente del Consiglio Regionale Alessandro Fermi ha letto la lettera che il consigliere Matteo Piloni ha indirizzato a tutti i consiglieri regionali per testimoniare la solidarietà e la vicinanza dell’intero Consiglio ai famigliari e alla Diocesi di Crema in merito al rapimento di Padre Gigi Maccalli, missionario rapito in Niger lo scorso 17 settembre.

“A quasi due mesi dal rapimento, le notizie circa la situazione e le condizioni di Padre Gigi Maccalli sono ancora molto scarse” scrive Piloni che ringrazia il presidente Fermi “per aver voluto aggiungere ai numerosi appelli anche la voce del Consiglio Regionale della Lombardia per la liberazione di Padre Gigi”.

“Con queste brevi righe – si legge nella missiva – vogliamo far giungere la voce e la vicinanza del Consiglio Regionale della Lombardia a Padre Gigi, alla sua famiglia, alla Diocesi di Crema e a tutta la famiglia dei missionari italiani, unitamente all’appello di liberazione di Padre Gigi, nella speranza che questa vicenda si concluda nel più breve tempo possibile, così che Padre Gigi possa riabbracciare la sua famiglia e i suoi fratelli”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti