Commenta

Vittoria a Carpenedolo
per il Crema,
3 a 2 sul Calvina

Crema che torna a casa dalla trasferta a Carpenedolo contro il Calvina con il bottino prezioso di tre punti, al termine di una partita ad altissima intensità di gioco e agonistica, con tante occasioni da una parte e dall’altra ed emozioni fino all’ultimo secondo. Dopo il finale di primo tempo in parità, con il Calvina rimasto in dieci a causa dell’espulsione del portiere Micheletti, decide poi nel secondo tempo il gol Carmine Marrazzo.
PRIMO TEMPO
Il Crema inizia alla grande, creandosi un’ottima occasione da gol già al secondo minuto, con una conclusione di Marrazzo che esce a lato di pochissimo. Il Calvina alza subito però la testa al 6’, con una doppia occasione e poi al 7’ passa in vantaggio grazie alla rete messa a segno da Franzoni, che non sbaglia a tu per tu con Marenco. Al 14’ il Crema pareggia: cross insidiosissimo a centro di area di Pagano, Mutti respinge la palla nella propria porta. Al 19’ poi c’è quasi il sorpasso nerobianco, ma il tiro di Ferrari viene parato con un piede da Micheletti. Lo stesso Micheletti è poi protagonista di uno degli episodi decisivi della partita: al 31’, dopo un errore difensivo del Calvina, l’estremo difensore si trova costretto a travolgere Ferrari fuori dall’area di rigore, e viene espulso dall’arbitro. Il nuovo entrato Garletti si mette subito in luce parando la punizione di Radrezza. Pur in dieci, è poi il Calvina a passare in vantaggio al 42’ con un gran tiro da fuori area di Miglio. Il Crema al 45’ sfiora il pareggio, con una punizione a due in area conclusasi con una botta di Stankevicius respinta dalla barriera; pareggio che poi arriva allo scadere, al 47’, con la rete di Giosu dopo un batti e ribatti in area.
SECONDO TEMPO
La prima occasione del secondo tempo è per il Crema, con Porcino che al 10’ tira alto di poco. All’11’ Triglia impegna Marenco con un faticoso rasoterra, e poi è ancora il Calvina ad andare vicinissimo al gol, ma bravissimo questa volta Scietti ad operare una decisiva chiusura difensiva. È poi il Crema a passare in vantaggio al 14’, grazie al gol di Marrazzo che recupera un pallone sfilato in area da calcio d’angolo e la mette in rete. Al 33’ ancora nerobianchi pericolosi con Scietti, bravo a girare di testa un pallone da calcio piazzato, mettendolo di poco alto. Al 40’ una clamorosa svista arbitrale (pallone finito in fallo laterale di un buon mezzo metro e non visto) lancia il Calvina pericolosamente in avanti, ma poi c’è Marenco a salvare miracolosamente la porta del Crema. Al 44’ Garletti si impone con una gran parata su un tiro di Pagano. Finale ad altissima tensione, con il Calvina che si guadagna una punizione dal limite al 6’ minuto di recupero: sul calcio piazzato Marenco si mette ancora in luce con una grande parata, e poi la palla recuperata dal Calvina si stampa sulla traversa. È l’ultimo secondo, e poi c’è tempo solo per il triplice fischio finale dell’arbitro.

© Riproduzione riservata
Commenti