Commenta

Ciclo di incontri organizzati
dai carabinieri per prevenire
le truffe nel cremasco

Nonostante i ripetuti appelli a fare attenzione a sedicenti avvocati, gestori di utenze varie, che contattano telefonicamente le persone anziane truffandole, nei mesi scorsi sul territorio cremasco si sono verificati alcuni tentativi con il medesimo modus operandi. E’ quanto fa sapere il comando di Crema dell’Arma. L’invito dei militari, già ripetutamente rivolto e che viene rinnovato alle potenziali vittime, è dunque quello di non accondiscendere a tali richieste, ma di chiamare il numero di emergenza 112 per segnalare o richiedere informazioni in merito, attraverso il quale si invierà immediatamente sul posto personale dei Carabinieri per accertare la reale situazione e magari identificare i responsabili della tentata truffa.

Alla luce di tali raccomandazioni, reputando però che le persone offese sono da considerare fasce deboli e come tali vanno costantemente sensibilizzate, da domani e per i prossimi quattro mesi è stato elaborato, di comune accordo tra i rappresentati dell’Arma e tutti i 48 sindaci cremaschi, un calendario di incontri rivolti alle persone anziane per rinnovare quei consigli che, sottolineano i militari, talvolta sono stati anche efficaci ed hanno permesso di evitare di essere vittime di persone scaltre che con le scuse più varie tentano di entrare in casa per impossessarsi di gioielli e denaro.

Domani mattina, sabato 15 settembre, alle ore 10 nella sala consigliare del Comune di Rivolta d’Adda, grazie alla disponibilità del Sindaco Calvi si terrà la prima conferenza del mese di settembre tenuta dal Maggiore Giancarlo Carraro, per poi spostarsi a Camisano, Ripalta Arpina, Casale Cremasco ed Agnadello.

L’invito, precisano i Carabinieri, viene esteso anche ai figli, nipoti e parenti ed è di accompagnare i propri familiari anziani a questi incontri per poter aiutarli fattivamente mettendo in pratica i consigli che saranno forniti, poiché bisogna sempre ricordare che l’anziano tende a dimenticare e questo è uno dei lati deboli per i quali i malfattori hanno la meglio.

© Riproduzione riservata
Commenti