Commenta

Romanengo, chiusa la
rassegna di cinema all'aperto
'Sotto il cielo infinito'

Si è conclusa con il film di Mohamed Hamidi “In viaggio con Jacqueline” nella serata di ferragosto, la rassegna di cinema all’aperto ‘Sotto il cielo infinito’ che si è svolta nel cortile della Rocca di Romanengo. La rassegna ha visto la proiezione dei film dei registi cremaschi Luca Guadagnino e Marco Tullio Giordana, e ricordi cinefili di due importanti registi italiani recentemente scomparsi, quali Vittorio Taviani e Ermanno Olmi.

“Una rassegna di cinema all’aperto durante il periodo estivo – sottolinea l’associazione culturale ‘eppurquelsogno’, promotrice dell’evento – è una proposta culturale non solo per appassionati cinefili, perché nel godersi un buon film all’aperto, complici le belle serate stellate, c’è qualcosa che va oltre la stessa proiezione, ed è la magia che si crea con la partecipazione delle persone, di una comunità”.

Dall’associazione fanno sapere che le serate cinematografiche romanenghesi nel cortile della Rocca sono state coinvolgenti per “la scelta di ottimi film, grazie anche alla complicità del meraviglioso luogo medievale, quale è l’area del Castello del “Castrum Rumenenghi”.

Le cinque serate di cinema hanno visto la presenza di circa 500 persone. Una partecipazione attiva che ha dato una grande soddisfazione agli organizzatori dell’AssoCult ‘eppurquelsogno’che aggiunge: “Possiamo dire che il maggior piacere sia stato vedere il paese vivere nel cinema”. “Desidero ringraziare – dice Teodoro Scalmani dell’associazione – chi ha permesso la realizzazione della rassegna di cinema all’aperto: da Giordano a Biagio, Gianmario, Rosanna, Roberto, Luisa, Angelo, Filippo, Claudia e tutti quanti. Ringrazio anche l’Auser romanenghese per la gentile disponibilità e collaborazione, e l’Amministrazione per il patrocinio comunale”.

© Riproduzione riservata
Commenti