Commenta

Pienone ieri a 'I Giorni della
Sete'. Stasera il concerto
di Nevruz da X-Factor

E’ decollata nei migliore dei modi, ieri sera, la seconda edizione de I Giorni della Sete, festival dedicato al mondo della birra artigianale e alla filosofia che caratterizza il lavoro dei sempre più numerosi produttori indipendenti della regina delle bevande. La manifestazione proseguirà oggi e domani nella cornice dell’agriturismo Le Garzide, in via Cantoni 7.

In vetrina, oltre ad una pregiata selezione di etichette italiane e straniere, c’è proprio la cultura dei veri brewers: I Giorni della Sete raccontano un mondo fatto di materie prime di qualità, di passione per il lavoro manuale e di spirito imprenditoriale.

Oltre alle produzioni del Birrificio Agricolo Cremasco, padrone di casa, il pubblico ha ampia scelta: c’è il produttore cremonese Carlo Fiorani, c’è lo storico birrificio piacentino La Buttiga, c’è il birrificio Curtense della Franciacorta, c’è il micro-birrificio milanese Picobrew. A questi si affiancano Frimid Ale, distributore bergamasco di birre artigianali di primissima fascia, e – nei panni di ospite d’onore – il birrificio belga En Stoemelings.

Stasera sarà grande protagonista anche la musica dal vivo:  sul palco Nevruz, già protagonista del talent show X Factor. I più piccoli potranno invece divertirsi nell’area giochi allestita per l’occasione, con tanto di gonfiabili.

Domani, terzo ed ultimo giorno del festival, l’appuntamento sarà già per il pomeriggio: dalle 16, infatti, appassionati e curiosi potranno partecipare alla preparazione collettiva di una birra artigianale, la cosiddetta “cotta”. Coordinati dall’home-brewer Michele Degli Agosti, gli interessati avranno l’occasione di scoprire trucchi e segreti che portano alla nascita di una birra.

© Riproduzione riservata
Commenti