Ultim'ora
Commenta

Un'altra donna a capo del
tribunale. Anna Di Martino
è la nuova presidente

 

Dopo Ines Marini, ora presidente della corte d’appello di Venezia, a capo del tribunale di Cremona arriva un’altra donna. La nuova presidente eletta oggi dal plenum del Csm è Anna Di Martino, che è stata gip e presidente della sezione penale del tribunale di Brescia dove ha lavorato per molti anni. Napoletana di origine, figlia di un avvocato civilista, vive a Brescia da quando aveva 26 anni. Superato il concorso nel 1981, ai primi del 1983 ha assunto le funzioni di sostituto procuratore presso il tribunale di Brescia. In seguito, giudice delle indagini e dell’udienza preliminare per sei anni, con l’incarico di coordinatore del locale ufficio gip-gup, per poi passare al dibattimento nel ’99. Dal 2009 è stata presidente della seconda sezione penale del tribunale di Brescia, sezione che si occupa in via esclusiva nel collegiale di reati di criminalità economica e nel monocratico di processi per infortuni, malattie professionali e morti sul lavoro. Dopo la maturità al liceo classico, era incerta se iscriversi a Giurisprudenza o a Medicina. “L’interesse per la medicina è comunque rimasto”, aveva dichiarato la nuova presidente del tribunale in un’intervista rilasciata al giornale ‘Brescia futuro’, “tanto che quando ne ho l’occasione mi occupo volentieri dei processi per colpa medica”. Ancora da fissare l’arrivo effettivo nella sua nuova sede di Cremona.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti