Commenta

Rivolta, girava su bici rubata:
preso anche grazie alle
linee guida preventive dei CC

I Carabinieri della stazione di Rivolta d’Adda hanno denunciato un nordafricano per ricettazione di una bicicletta. L’uomo è stato rintracciato dai Militari in sella ad una bici rubata qualche giorno prima ad una donna che si era recata in paese chiudendo a chiave il proprio mezzo davanti ad un negozio del paese. I Carabinieri si sono attivati per ritrovarla, riuscendoci anche grazie al fatto che la signora aveva fotografato il proprio mezzo e denunciato immediatamente il furto.

Dall’Arma sottolineano che in questo particolare periodo dell’anno l’utilizzo della bicicletta è pressoché quotidiano, ma al tempo stesso i furti di tali sono in crescita, poiché non sempre vengono custoditi in maniera sufficientemente efficace. Fissare la bicicletta alla rastrelliera con un lucchetto non sempre è un buon sistema per proteggersi dal furto, poiché spesso il catenaccio è di scarsa fattura e facilmente eludibile utilizzando una piccola cesoia, da parte di scaltri malintenzionati.

I consigli utili per evitare tali eventi criminosi sono quelli di assicurare la bicicletta alla rastrelliera con un lucchetto in acciaio temperato, posizionandolo però sulla ruota posteriore o meglio direttamente sul telaio, fotografare la bicicletta evidenziando il colore, la marca e possibilmente il numero di telaio posto sotto alla sella e infine denunciare immediatamente il furto portando con se la foto della bici.

© Riproduzione riservata
Commenti