Commenta

Caso stadio, l'avv. cremasco
Lanzalone arrestato a Roma
Fu consulente Giunta Bonaldi

Si trova agli arresti domiciliari Luca Lanzalone, avvocato 49enne cremasco, per il caso scoppiato di recente nella capitale riguardo la costruzione del nuovo stadio. L’ipotesi avanzata dagli inquirenti è quella di una associazione a delinquere finalizzata alla corruzione nell’ambito del progetto per l’impianto a Tor di Valle.

A Crema ha collaborato con l’Amministrazione Bonaldi, per gestire la questione della razionalizzazione delle società partecipate del Comune. Più di recente ha presenziato in assemblea Scrp per il contratto della gestione dei rifiuti.

L’avvocato, presidente di Acea, è arrivato nella capitale come consulente della giunta 5Stelle guidata da Virginia Raggi per sbrogliare i nodi creati dall’ex consulente del primo cittadino (Marra). Da braccio destro della Raggi è diventato mediatore per la costruzione dell’impianto sportivo.

Il 49enne ha collaborato anche con altre giunte, tra le quali quella di Genova (a guida Pd) e quella di Livorno (M5s).

ab

© Riproduzione riservata
Commenti