Commenta

Il giornalista Sandro
Ruotolo al primo evento di
'57 giorni: strade di legalità'

Domani, martedì 12 giugno, alle 21 presso la Sala Ricevimenti si terrà l’evento “Storie di Mafia: Sandro Ruotolo racconta”, incontro volto a integrare “57 giorni: strade di legalità”, percorso intrapreso dalla Consulta Giovani di Crema.

Sandro Ruotolo, giornalista napoletano, inizia a scrivere per il Manifesto, passando poi in televisione e lavorando per RAI e Mediaset. Nel 1988 intraprende un’ininterrotta collaborazione con Michele Santoro. Nell’ottobre del 2009, durante un’inchiesta sui rapporti tra mafia e Stato e dopo aver intervistato Massimo Ciancimino, riceve una lettera in cui viene minacciato di morte; nel maggio del 2015 viene messo sotto scorta dopo aver ricevuto minacce da Michele Zagaria, boss dei Casalesi, a causa delle sue inchieste sul traffico di rifiuti tossici in Campania.

© Riproduzione riservata
Commenti