Commenta

Il pianista cremasco Andrea
Benelli in concerto al Museo
del Violino di Cremona

La critica lo ha definito “Il pittore dei suoni” per la capacità di evocare nel pubblico, attraverso le sue composizioni originali, non soltanto emozioni ma anche immagini e pensieri: è il pianista cremasco Andrea Benelli che sabato 16 giugno alle 21:00 debutterà al Museo del Violino di Cremona nel concerto inaugurale del tour “Piano di lavoro”.
L’evento ad ingresso libero è incentrato sul rapporto fra musica e lavoro, gli strumenti musicali d’altra parte sono opera di abili artigiani che in diversi casi hanno raggiunto risultati incredibili sia nell’acustica sia nell’estetica. Il legno dell’Auditorium Arvedi saprà diffondere le melodie di Benelli, che eseguirà pezzi originali alternati ad adattamenti di celebri colonne sonore come “C’era una volta il West” di Ennio Morricone o “Moon River” di Henry Mancini. Non mancheranno estratti dal primo album dell’artista, “Tiamoforte” pubblicato nel 2016, ma anche brani inediti in una serata dove il pianoforte si trasformerà idealmente in un’orchestra.
Cremasco classe 1980, Andrea Benelli ha incominciato gli studi a sei anni con il maestro Manenti; dopo i diplomi al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano in organo, pianoforte e clavicembalo, ha partecipato a produzioni operistiche in Europa e collaborato con le formazioni del Teatro alla Scala di Milano. Dal 2014 si è dedicato alla carriera solista e il pubblico potrà ascoltarlo in concerto sabato 16 giugno alle 21:00 al Museo del Violino.

Federica Priori

© Riproduzione riservata
Commenti