Commenta

Mercato immobiliare cremonese
in crescita, con le case
meno costose della Regione

Mercato immobiliare cremonese in crescita: a dirlo l’analisi di Abitare Co., secondo cui l’interesse dei lombardi per il “mattone” resta molto vivonei primi mesi del 2018, dopo un 2017 con il segno positivo. Questo vale soprattutto per quanto riguarda le nuove abitazioni o ristrutturate. Se infatti la domanda nelle principali città della regione è cresciuta in media del +4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, a Cremona la crescita è addirittura del 4,5%.

Le città più dinamiche risultano Monza (+5,3%), Sondrio (+4,9%), Bergamo (+4,8%), Milano (+4,7%) e, appunto, Cremona (+4,5%). Seguono Pavia (+4,1%), Lecco (+3,7%), Varese (+3,4%), Como (+3,3%), Lodi (+3,3%), Brescia (+2,9%) e Mantova (+2,5%).

Ma la città del Torrazzo continua anche a confermarsi come la meno cara: nel periodo analizzato, risulta infatti essere la città con il prezzo più basso al metro quadro, 1.750 euro, con un rialzo del 0,9%.

I prezzi medi per acquistare un’abitazione nuova o ristrutturata nelle principali città lombarde sono sostanzialmente stabili (+0,9%), attestandosi a € 2.680/mq (da un minimo di € 2.000 a un massimo di € 3.370).
La più “cara” è Milano, dove per acquistare un’abitazione sono necessari in media € 5.500/mq (+1,2%). Seguono Como con € 3.400/mq (+1,1%), Bergamo con € 3.150/mq (+1,2%), Brescia con € 2.950/mq (+1,1%), Monza con € 2.850/mq (+1%), Varese con € 2.600/mq (+0,9%), Pavia con € 2.300/mq (+0,5%), Lodi con € 2.100/mq (+0,7%). Più economiche Mantova con € 1.950/mq (+0,6%), Lecco con € 1.850/mq (+1,3%), Sondrio con € 1.800/mq (+0,5%) e Cremona con € 1.750/mq (+0,9%).

Ma cosa cercano gli acquirenti? Secondo lo studio, nella scelta dell’abitazione si indirizzano prevalentemente sui trilocali, anche se nell’ultimo periodo si segnala il maggior interesse per i quadrilocali. Ma nelle grandi città come Milano, oltre all’abitazione in sé si fa più attenzione ai servizi innovativi, come la disponibilità di un Interior design dedicato, sino alla gestione degli spazi comuni. Inoltre sono sempre più una realtà i progetti di housing sociale e collaborativo, in cui il contesto abitativo si trasforma in una vera e propria una comunità sostenibile.

© Riproduzione riservata
Commenti