Commenta

Incontro assessore Terzi e
sindaci: confronto su tratta
e problemi dei pendolari

Si è tenuto ieri al Palazzo della Regione l’incontro programmato tra i sindaci dell’asta ferroviaria Cremona-Treviglio e il neo assessore regionale Claudia Maria Terzi. Erano presenti i sindaci di Crema, Caravaggio, Capralba, Casaletto Vaprio, Olmeneta, Madignano, Castelleone, Soresina. Hanno partecipato anche Rosa Frignola e Luca Cavacchioli, rispettivamente direttore commerciale e direttore della produzione a Milano per RFI.

Durante il confronto, l’assessore ha potuto appurare l’intenzione dei sindaci di mettere in campo azioni incisive per trovare soluzioni ai disservizi che i pendolari soffrono da molto tempo, nel contesto peraltro della sicurezza ferroviaria sollevato drammaticamente con l’incidente del 25 gennaio a Pioltello.

L’assessore è parsa consapevole dell’elenco dei disservizi delle linee: una tratta disastrata sulla quale ha garantito il proprio interessamento e il proprio impegno a sostenere le richieste dei primi cittadini e del Comitato Pendolari perché sugli investimenti di Trenord, gli interventi di revamping dei convogli riguardino massicciamente quelli della tratta Cremona-Treviglio e perché almeno uno dei convogli nuovi in arrivo dal 2020 sia assegnato alla linea.

Un altro argomento sentito è la gestione dei ritardi e la conseguente perdita delle coincidenze su due particolari treni: una procedura farraginosa che i responsabili di RFI hanno assicurato essere stata cancellata proprio a seguito dell’incontro del 2 maggio. Secondo RFI, togliendo il procedimento arbitrario di comunicazione tra il manager del treno e la sala operativa e sostituendolo con un automatismo, i pendolari non perderanno più quei treni in partenza da Treviglio in caso di ritardo di quelli partiti da Cremona. Come negli altri incontri, ci si è presi l’impegno di aggiornarsi, in autunno, per monitorare lo stato del servizio.

© Riproduzione riservata
Commenti