Cronaca
Commenta

Finti addetti dell'acqua rubano 500 euro a un pensionato di Agnadello

Ennesimo episodio di raggiro ai danni di un anziano, derubato da falsi tecnici. L’increscioso episodio si è verificato nella mattina di lunedì in un’abitazione privata di Agnadello, quando al campanello dell’uomo, intorno alle 10, hanno suonato due individui, che si sono qualificati come tecnici dell’acqua. L’uomo, un 84enne, ha creduto al pretesto addotto dai due malviventi, ossia quello di dover rimborsare parte dell’ultima bolletta pagata, e ha aperto la porta. I due, una volta entrati nell’abitazione, sono riusciti a sottrarre 500 euro che il pensionato custodiva in camera da letto, per po dileguarsi. Solo più tardi la vittima si è resa conto di essere stata truffata, e non ha potuto fare altro che sporgere denuncia. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Rivolta d’Adda e le indagini per identificare i truffatori sono in corso. Intanto la raccomandazioni che viene fatta a tutte le persone, specialmente gli anziani, è di non aprire mai a sedicenti tecnici.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti