Ultim'ora
Commenta

Applausi per il Crema:
2-2 in casa con
il Ciliverghe

Un pareggio che sulla carta starebbe stretto al Crema, viste le tante occasioni create soprattutto nel primo tempo. Ma questo non ha frenato l’entusiasmo dei tifosi nerobianchi, che al termine dell’ultima partita dell’annata hanno voluto tributare un lungo e sentito applauso a mister Bressan e ai suoi ragazzi per la stagione conclusa in maniera straordinaria, andando ben oltre il risultato salvezza e concludendo all’ottavo posto in classifica. Una stagione coronata dalla vittoria dei tre derby, e con una finale di Coppa Italia sfumata solo per lo scandaloso arbitraggio della partita fuori casa con il Campodarsego.
La partita si apre con un brivido già al 6’, per la traversa presa da Gentile. Al 9’ è poi Scapini a trovarsi solo davanti al portiere e tentare un delizioso pallonetto che però finisce alto di pochissimo. Fuori di misura anche il colpo di testa di Pagano al 14’ su calcio d’angolo. Il gol è nell’aria e arriva al 20’, quando Mario Scietti si infila nell’aria avversaria, superando una difesa in black-out forse sperando in un fuorigioco, e la mette in rete. Ancora grande occasione per il Crema, con una splendida triangolazione tra Bahirov e Scapini, con quest’ultimo che però spreca tirando alto. Dopo altre due occasione per Donida e Mandelli, arriva al 41’ il raddoppio del Crema: Scietti appoggia di testa per Scapini che, trovandosi spalle alla porta, opta per l’acrobazia e in rovesciata la mette dentro. Guizzo del Ciliverghe al 43’ con De Vita, il cui tiro viene respinto dalla difesa del Crema.
Il secondo tempo si apre con il rocambolesco gol del Ciliverghe: De Bastiani costretto a un’uscita fuori area respinge il pallone verso metà campo, dove lo raccoglie Vignali che, vedendo il portiere fuori dai pali, tenta il tiro dalla lunghissima distanza e riesce a metterla dentro. Il Crema appare un po’ stanco, anche per la fatica sia fisica che psicologica della semifinale di mercoledì, e lascia che il Ciliverghe cresca, affidandosi a ripartenze, alcune delle quali molto ghiotte ma sprecate sia da Pagano che da Capuano. Ma la squadra ospite riesce ad agguantare il pareggio al 35’, grazie a una bellissima progressione di Del Bar che riesce ad arrivare in area e a sparare il pallone in rete. Finisce così 2 a 2, con i giocatori che al termine vanno sotto la tribuna del Crema a salutare i tifosi e a prendersi il meritato tributo alla fine di una stagione a tratti difficile ma conclusa nel migliore dei modi.
Una gioia che traspare nelle parole di mister Bressan a fine partita, nonostante la rabbia non ancora smaltita per il torto subito in settimana a Campodarsego: «Lavorare con questi ragazzi è una cosa straordinaria. Li ho visti dare il massimo, impegnarsi sia negli allenamenti che in partita, superare con grinta e dedizione un periodo difficile e arrivare a una conclusione di campionato veramente con la testa alta. Per questo mi ha fatto molto piacere il tributo, meritatissimo, che hanno ricevuto a fine partita dai tifosi».

© Riproduzione riservata
Commenti