Cronaca
Commenta

Via Rossignoli: niente capannone per il Ramadan

Niente capannone. Per il periodo del Ramadan (15 maggio – 14 giugno) la comunità islamica potrà svolgere le preghiere presso la Colonia Seriana.

E’ la decisione definitiva dell’Amministrazione e comunicata venerdì 4 maggio al presidente del Centro islamico Bouzaiane Daouhadi, al termine di una riunione cui erano presenti il sindaco Bonaldi e l’assessore all’Urbanistica Cinzia Fontana.

“Non abbiamo fatto altro che ribadire la linea della giunta comunale – ha spiegato Fontana – Quel capannone non può essere destinato a luogo di culto: non ne ha i requisiti”. E, a quanto riporta l’assessore, non li avrà mai dato che non è intenzione degli amministratori concedere il cambio di destinazione d’uso (attualmente produttivo e commerciale, ndr) come richiesto dai mussulmani.

 

Anche perché, Fontana ricorda, “la prima giunta Bonaldi ha portato a termine una scelta importante: quella della variante al pgt che identifica in via Milano il terreno destinato alla costruzione di un luogo di culto”. Il bando era poi andato deserto, in quanto la comunità islamica non aveva fornito le garanzie di tracciabilità finanziaria necessarie.

In ogni caso l’area è quella, “e quella resta. Ora, con il Ramadan alle porte abbiamo trovato, come ogni anno, un luogo adatto alle esigenze della comunità”. La Colonia, appunto.

AmBel

 

© Riproduzione riservata
Commenti