Commenta

Pallacanestro, il Crema
si impone in gara 1:
Piombino sconfitta 46 a 42

Il primo incontro dei playoff 2018 premia il cuore e la reattività di Crema, in un incontro che più da post season di così non si può. Difese arcigne, nervosismo e punteggio bassissimo, addirittura con le due squadre sotto i 50 punti.

La truppa di Salieri ha prima dato l’impressione di poter controllare il match, raggiungendo anche il +12, per poi subire il ritorno degli avversari in un finale punto a punto. Paolin e compagni hanno comunque condotto il match per tutti i 40′, senza mai dover inseguire Piombino nel punteggio.

Crema mette solamente sei punti nei primi cinque minuti, ma mantiene la propria retina inviolata con una difesa asfissiante. I ragazzi di Salieri arrivano sempre per primi sulle palle vaganti e mascherano abilmente con sacrificio ed abnegazione il gap di centimetri a rimbalzo, piazzando un parziale iniziale di 9/0.

Ci vogliono sei minuti perché Piombino trovi il primo centro con Iardella. I toscani arrivano però subito a meno tre, costringendo Salieri al timeout, ben sfruttato dai suoi uomini che chiudono il quadro sul 14/6. Crema arriva anche al vantaggio in doppia cifra, con Piombino che comincia ad avere problemi di falli nei suoi uomini cardine, Persico e Procacci.

Quando tutto sembra filare liscio per Crema, Piombino recupera portandosi a meno quattro, grazie soprattutto a due triple di Guerrieri, unica mano calda in un primo tempo da 2/20 da tre (Crema) e 3/21 (Piombino). Si va al riposo sul 25/19 per Crema. Il secondo tempo non cambia la fisionomia della gara.Una tripla di Del Sorbo tiene a distanza gli ospiti e Crema chiude il quarto sul 38/29.

Ultima frazione densa di emozioni. Crema mantiene un piccolo margine di vantaggio, che però si assottiglia pericolosamente nel finale. Una tripla di Procacci dà a Piombino il meno tre (43/40) con Fontana che fallisce la tripla del pareggio. Due incursioni di Poggi fruttano due viaggi in lunetta. Con 11″ da giocare e quattro punti di vantaggio, Crema rischia di vanificare tutto quando un normale fallo di gioco viene sanzionato con un antisportivo. Procacci fa 1/2, Del Sorbo spende un fallo per impedire la tripla e Peroni chiude il match dalla lunetta per il 46/42 finale.

Coach Salieri ringrazia i propri atleti:”Una grande vittoria al termine di una partita durissima. Una autentica battaglia per intensità e fisicità. Piombino ha potuto contare su maggiori rotazioni e devo fare i complimenti ai ragazzi che hanno gettato in campo carattere e cuore, quando esaurite le poche energie rimaste, hanno stretto i denti per  un ennesimo capolavoro. Un successo meritato per avere sempre condotto e per la qualità della difesa messa in campo. Ora recuperiamo e prepariamoci giovedì ad una battaglia a Piombino.”

© Riproduzione riservata
Commenti