Ultim'ora
Commenta

Consiglio: la Lega abbandona
l'aula. Bilancio, variazione
e rendiconto approvati

Esercizio 2017 e variazione al bilancio di previsione 2018 approvati dal Consiglio comunale, ma non senza polemiche. La seduta di giovedì 26 aprile si è aperta con una comunicazione del capogruppo leghista Andrea Agazzi riguardo il capannone di via Rossignoli.

“Voglio chiedere al sindaco cosa intenda fare per risolvere la questione. E’ da settembre che cerchiamo di comunicare lo stato della situazione nell’immobile acquistato dalla comunità islamica, al cui interno accade ciò che nessuno vuole dire: si prega”. Il portavoce del Carroccio non intende mandare giù quella che ha definito “una furbata” degli islamici per utilizzare il capannone a scopi religiosi, pur non avendo avuto concesso il cambio di destinazione d’uso dell’immobile (costituirsi associazione culturale, ndr).

Alla richiesta di aprire un dibattito sul tema, arrivata da Laura Zanibelli (Forza Italia) la maggioranza ha risposto picche e per questo i due rappresentanti della Lega (Agazzi e Tiziano Filipponi) hanno scelto di abbandonare l’aula e non prendere parte alla discussione sul bilancio.

“Alla Bonaldi è mancato il coraggio di rispondere in Consiglio – ha commentato in serata sulla propria pagina Facebook il portavoce leghista – Nessuno però pensi che la battaglia sia finita. Noi siamo pronti!”.

Nel frattempo in sala consiliare Cinzia Fontana ha illustrato il documento riguardante la il rendiconto d’esercizio 2017 e la prima variazione al Bilancio. Il neo assessore ha rimarcato la “solidità dei conti e dei risultati finanziari del Comune di Crema, che registrano indicatori positivi e soddisfacenti. Il nostro impegno deve tuttavia continuare ad essere quello di mettere in atto ogni sforzo per migliorare ulteriormente il livello di efficacia ed efficienza di tutta l’attività amministrativa”.

Un Bilancio che vede un risultato d’amministrazione di 15.878.114 euro. Questi devono poi essere obbligatoriamente suddivisi in fondi accantonati, vincolati, destinati e liberi. A conti fatti la parte disponibile ammonta a 5.237.847 euro. L’avanzo 2017, invece, è pari a 3.081.000 euro.

La spese di investimento del 2017 ammontano a 4.079.180 euro. Le risorse sono state destinate in particolare a interventi nel settore della viabilità e delle infrastrutture stradali, degli impianti sportivi, della gestione del patrimonio e dell’edilizia scolastica.

Svariati i punti sui quali hanno attaccato le minoranze, a partire dal “troppo avanzo d’amministrazione” sottolineato da Andrea Bergami (Polo Civico), al mancato inserimento di risorse “su quelli che voi dichiarate essere progetti prioritari come il sottopasso sul viale e la tangenzialina”, come ha ricordato la Zanibelli.

Per Gianantonio Rossi (Pd) è invece un quadro positivo quello riportato dalla Fontana, “che permette di guardare con fiducia al biennio 2018-2019”.

Con 14 voti a favore il Consiglio ha approvato il documento.

Ambra Bellandi

 

© Riproduzione riservata
Commenti