Cronaca
Commenta1

Consiglio, Tiziana Stella entra al posto di Gramignoli. Beretta (Fi): 'Giunta totalmente civica'

A sinistra il nuovo consigliere Tiziana Stella e, a destra, Fontana e Gramignoli sui banchi della Giunta

Il neo assessore Matteo Gramignoli ha lasciato il posto in Consiglio, per sedere sui banchi della Giunta, a Tiziana Stella. Candidata nella lista civica “Crema città della bellezza”, a sostegno di Stefania Bonaldi per le Amministrative dello scorso giugno, la Stella era già stata assessore all’Ambiente nel primo mandato di Claudio Ceravolo. L’entrata in Consiglio è stata accolta all’unanimità.

Ampia invece la discussione relativa all’ingresso ufficiale di Gramignoli e Cinzia Fontana in giunta; ingressi che per Simone Beretta (Forza Italia) rendono il governo cittadino “a conduzione totalmente civica. Il che non è una buona cosa. Manca la rappresentatività importante dei partiti”. Hanno fatto eco le parole del capogruppo forzista Antonio Agazzi, che ha chiesto come mai “due deleghe così pesanti come il Bilancio e l’Urbanistica siano state accentrate nelle mani di una sola persona. Forse Gramignoli non era in grado di gestirle?”.

Dai banchi della minoranza si è espresso anche Enrico Zucchi (Polo Civico), che ha sottolineato come la composizione della giunta viene decisa “da chi ha vinto le elezioni. Vorrei solo chiedere di tenere sempre a mente l’importanza del dialogo con i corpi intermedi”.

Dello stesso tenore l’intervento di Andrea Agazzi, capogruppo del Carroccio, appellandosi principalmente alla Fontana affinché “si dimostri più interessata ad alcuni problemi che il suo predecessore ha dimenticato (abuso edilizio di via Rossignoli, ndr)“.

La discussione è terminata con l’intervento di Jacopo Bassi (Pd) che si è detto perplesso della ripetizione degli interventi, “già sentiti durante l’ultimo Consiglio comunale”.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti