Commenta

Gomez di testa stende
la Bustese: tre punti
d’oro per il Crema

Crema – Bustese 1-0

Reti: Gomez 35’ st

CREMA: Marenco, Donida, Ogliari, Mandelli, Stankevicius, Scietti, Tonon (20′ st Scapini), Porcino, Pagano, Mantovani (11′ st Gomez), Bahirov (35′ st Ferrario). All. Bressan. A disp.: De Bastiani, Arpini, Gibeni, Gentile, Matei, Dell’Anna.

BUSTESE: Sommariva, Frulla (40′ st Mandelli), Orchi, De Bode, Santonocito (40′ st Torregrossa), Cocuzza, Lopez Guerra (40′ st Righetti), Tondini, Vernocchi (29′ st Lattarulo), Parini (40′ st Stronati), Tindo. All. Cusatis. A disp.: Alio, Curci, Ricozzi, Colaianni.

Arbitro: Maurizio Barbiero di Campobasso. Assistenti: Gianluca Matera e Simone Petracca di Lecce. Ammoniti: Porcino, Tondini, Cocuzza.

Lo stacco imperioso di testa di Louie Gomez al 35’ del secondo tempo regala al Crema la vittoria forse più importante del campionato, con tre punti preziosissimi che le permettono di respirare e di vedere meno vicina la zona play out. Una partita che il Crema ha meritatamente vinto, creando molto più occasioni della Bustese, realmente pericolosa solo in una circostanza.

Il primo tempo si apre con ritmi blandi, e squadre che a lungo si studiano senza riuscire a presentarsi pericolosamente in avanti. La prima, grande occasione è al 18’, ed è nerobianca: Nicolò Pagano in area riesce a mettere a segno un’ottima girata verso la porta avversaria, ma Sommariva si distende in una gran parata. È ancora Pagano a colpire di testa al 24’, senza però inquadrare lo specchio della porta. Al 29’ ci prova da fuori Mantovani, ma la sua palla è troppo debole. Al 30’ la prima occasione per la Bustese, con un tiro di Santonocito che sfila alla destra della porta difesa da Marenco. Al 34’ la Bustese si fa pericolosissima e colpisce un palo con Furla. Torna poi a crescere il Crema con Pagano che ancora di testa impegna in una difficilissima parata Sommariva. Ultimo guizzo, sempre di Pagano, al 44’ con un tiro al volo, largo.

Anche il secondo tempo si apre con un primo quarto d’ora privo di occasioni. Il Crema inizia a ingranare al 16’, quando Pagano offre un pallone a Bahirov, che colpisce al volo ma non va in rete. Il volto della partita si trasforma poi con i cambi di Bressan che si riveleranno decisivi: l’ingresso del nuovo acquisto Scapini, capace di creare grande movimento in avanti disorientando la difesa avversaria, e di Louie Gomez. Al 27’ Pagano mette una palla in mezzo all’area, che per poco Scapini non riesce a toccare e mettere in rete. Poi al 35’ il gol della vittoria: calcio d’angolo perfettamente calciato da Mandelli, e grande incornata di Gomez che mette il pallone dove Sommariva non può arrivare. La Bustese, con ben quattro cambi effettuati al 40’, cerca l’arrembaggio finale, e crea un brivido proprio nell’ultimo dei cinque minuti di recupero, quando su calcio di punizione riesce a far sfilare un pallone pericoloso in mezzo all’area, che però nessuno raccoglie.

Mister Bressan, a fine partita, non nasconde l’importanza del risultato ottenuto: «Dovevamo fare tre punti per forza, e abbiamo rischiato il tutto per tutto, spostando in avanti Mantovani e poi inserendo nel secondo tempo Scapini che ha bisogno di fare minuti di gioco. Abbiamo trovato una squadra che ha lottato per tutta la partita fino all’ultimo, dimostrando di non essere appagata del proprio posizionamento in classifica. Una partita quindi per niente facile, che è stata affrontata con lo spirito giusto e con la voglia di vincere e di non mollare. Con lo stesso spirito dobbiamo affrontare le prossime partite, senza mai abbassare l’asticella, come forse è successo con lo Scanzorosciate. Lottare sempre e dare il massimo fino alla matematica salvezza, e anche dopo». Uno sguardo ovviamente all’appuntamento del derby di sabato prossimo: «Una partita da preparare esattamente come tutte le altre. Capisco l’emozione che circonda un derby, ma i ragazzi devono avere serenità e tranquillità, ed entrare in campo con lo stesso atteggiamento con cui bisogna entrare in campo sempre».

© Riproduzione riservata
Commenti