Commenta

'Sempre libera': gli abiti di
scena della Callas in mostra
alla Fondazione S. Domenico

Grazie alla collaborazione tra Fondazione San Domenico e l'Accademia Teatro alla Scala arrivano a Crema le riproduzioni degli abiti di scena di Maria Callas, realizzate dagli studenti dell'Accademia. Dal 5 aprile in sala Bottesini.
Foto Accademia Teatro alla Scala

Una mostra che rende omaggio a una delle donne più amate dell’Opera italiana. Arriva a Crema “Sempre libera”, l’esposizione di abiti degli spettacoli di Maria Callas, a 40 anni dalla sua scomparsa.

Realizzati dagli allievi dell’Accademia Teatro alla Scala, le riproduzioni (fedelissime agli originali) ripercorrono il decennio degli anni ’50, che ha consacrato la cantante lirica nella storia dell’Opera. La mostra, a fruizione gratuita, verrà allestita in Sala Bottesini ed è curata da Maria Chiara Donato, costumista e docente del corso: “E’ interessante vedere il lavoro di questi giovani, che si stanno avvicinando ad un mestiere tanto affascinante quanto difficile”.

Accanto ad ogni abito verrà posta la foto di scena in cui la Callas lo indossava, prese dall’Archivio Fotografico del Teatro milanese. In mostra rivivono i personaggi di Elisabetta nel Don Carlo (1954), Amina ne La Sonnambula (1955), Violetta ne La traviata (1955), Ifigenia in Ifigenia in Tauride (1957) e Anna Bolena nell’opera omonima (1957).

La mostra è ideata dall’Istituto Italiano di Cultura di Parigi e dall’Accademia Teatro alla Scala Realizzata in collaborazione con la Fondazione San Domenico. L’inaugurazione si terrà giovedì 5 aprile e resterà aperta fino al 6 maggio 2018 (dal martedì al sabato dalle 16 alle 19 e la domenica anche dalle 10 alle 12).

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti