Commenta

TESS.7: Aism e Liceo insieme
per condividere emozioni
in ricordo di Lucia Piloni

Entra nel vivo la settima edizione di TESS (il Teatro di Esperienza Sociale e Solidale), la rassegna ideata e diretta da Fausto Lazzari, che va in scena al Galilei di Romanengo con il patrocinio del Comune e la partecipazione della Pro Loco di Romanengo.

Sabato 24 marzo alle ore 21 è in programma lo spettacolo “mAI SMesso di sorridere”, una serata per conoscersi, condividere e capirsi, messo in scena grazie alla collaborazione tra il Gruppo operativo AISM (Sclerosi Multipla) del Cremasco e gli studenti della classe 3 C del Liceo Economico Socile del Racchetti di Crema, con la regia di Fausto Lazzari nel duplice ruolo di docente e operatore di teatro sociale.

Si tratta di un progetto iniziato nell’estate scorsa, in occasione della bella esperienza teatrale realizzata dall’AISM e dal CAI di Crema portata sul palcoscenico del Teatro di San Bernardino; presidente e anima pulsante dell’AISM è stata Lucia Piloni che insieme a Lazzari, agli iscritti dell’associazione e agli studenti del Liceo ha fermamemte creduto nella possibilità di creare una nuova e forte energia culturale grazie al teatro, alla sua capacità di informare, sensibilizzare e costruire relazioni. Lucia Piloni ha continuato a partecipare agli incontri di elaborazione del progetto fino all’ultimo nomento della sua vita terrena e anche per questo a lei è dedicata la serata oltre che l’intera settima rassegna di TESS al Galilei. Una serata che si snoda tra parola, immagini, gestualità e musica, sviluppando il tema delle emozioni pià intense, narrate attraverso l’esperienza condivisa di storie personali, in una costante relazione tra generazioni, dimostrando che la conoscenza e il dialogo sono la base fondamentale per creare empatie e sinergie.

Sul palcoscenico, dopo un saluto dell’AISM e la presentazione della Sclerosi Multipla da parte della dottoressa Maria Teresa Ferrò, Responsabile del Centro di Neuroimmunologia SM dell’ASST Ospedale Maggiore di Crema, si alterneranno le studentesse, gli studenti e gli iscritti Aism, in una scaletta articolata in tanti spunti per una riflessione comune.

Eleonora, Fernanda, Mara, Paolo, Simonetta, Giusy, Laura, Pietro, Maria Teresa, Irene, Lucia, insieme a Giulia, Benedetta, Riccardo, Emily, Erica, Camilla, Valery, Melissa, Paolo, Lavinia, Alessia, Gaia, Nancy, Sara, Elisa, Virginia, Anastasia, Sabrina e Fausto: questi i nomi di chi ha contribuito a realizzare “mAI SMesso di sorridere”.

© Riproduzione riservata
Commenti