Cronaca
Commenta

Tornano le Giornate Fai di Primavera: il 24 e 25 marzo anche a Crema

I volontari Fai con il sindaco di Ripalta Cremasca Aries Bonazza e l'assessore di Crema Emanuela Nichetti

Manca poco più di una settimana all’evento più importante del Fai (Fondo ambiente italiano): le Giornate di Primavera. Anche a Crema è tutto pronto per visitare nuovi luoghi di arte, storia e cultura.

Quest’anno il Fai porterà i cittadini alla scoperta della chiesa di Santa Chiara e del complesso conventuale, situato nell’omonima via. Tra chiostri e affreschi, in un elegante barocco, i ciceroni dell’associazione accompagneranno i visitatori lungo un percorso della durata di circa 40 minuti facendo un tuffo indietro nel tempo fino al 1332, quando nel monastero dimoravano le Monache dell’ordine delle Umiliate.

“Le attività del Fai sono belle e importanti, ci aiutano a scoprire qualcosa di nuovo ogni volta – ha commentato l’assessore alla Cultura Emanuela Nichetti – Danno valore ai beni culturali”.

Ma non c’è solo Crema nelle Giornate Fai. Quest’anno il focus è dedicato a Ripalta Cremasca, dove si potrà visitare la chiesa di San Michele e il museo Leonardo Bonzi, dedicato al famoso personaggio poliedrico riplatese. Esploratore, aviatore, cineasta, uomo dalle mille imprese la cui vita ne racchiude 7. Soddisfatto il sindaco Aries Bonazza: “Sono orgoglioso. Lo scopo di noi amministratori è valorizzare il territorio e affidandoci al Fai andiamo sul sicuro”.

Le Giornate Fai di Primavera si terranno il 24 e 25 marzo dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso alle 17.30)

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti