Commenta

La Pergolettese
cede in casa
contro il Darfo Boario

Con un uno-due micidiale, nei primi minuti del secondo tempo, il Darfo Boario espugna il Voltini e consolida la sua posizione nella zona playoff.

La Pergolettese, che chiedeva a questa gara il sorpasso sui bresciani, si è fermata sui due pali colpiti da Rossi nei primi 45 minuti. Il primo dopo soli 2 minuti con una bordata dal limite che ha colpito la traversa e il secondo in chiusura di tempo, con un tiro che ha centrato in pieno il palo sulla destra del portiere. In mezzo a questi due episodi, tanta battaglia e gara molto combattuta, con il Pergo che ha provato a fare la gara aggredendo gli avversari ma con gli ospiti che si sono difesi nei momenti difficili e provando a farsi vedere in attacco ogni volta che entravano in possesso palla.

Due errori di marcatura hanno permesso ai camuni di andare sopra di due gol grazie a due marcature in fotocopia di Forlani e Zanardini (52’ e 56’), lasciati inspiegabilmente solitari a colpire il pallone proveniente da cross dalla sinistra. Choccati dal doppio svantaggio i gialloblu’ di casa hanno provato a forzare i tempi, pressando in avanti ma lasciando ampie praterie per gli ospiti che sornioni ne hanno approfittato, ripartendo sempre velocemente e portando sempre 4 o 5 giocatori nella zona d’attacco. Per la Pergolettese l’unico brivido è   stato per una conclusione ravvicinata  di Ferrario, dopo uno stop di petto, col portiere Rdifi ben appostato sul palo e che e’ riuscito a scentare la minaccia. Il terzo gol di Muchetti in contropiede al 77’ ha spento definitivamente ogni velleità dei gialloblu, con i bresciani che hanno condotto in porto senza grosse difficoltà questa importante vittoria.

Come ha dichiarato in sala stampa mister De Paola al termine del match, “Nessun dramma; non siamo stati brillanti come altre volte. Peccato per gli errori difensivi commessi in apertura di ripresa che sono costati due gol. Martedì ne parleremo e ci prepareremo per la difficile trasferta di Lecco di domenica prossima”.

© Riproduzione riservata
Commenti