Cronaca
Commenta

L’area per la caserma dei vigili del fuoco venduta al Ministero: Comune direttore dei lavori

L'attuale caserma

Oggi, con la firma dell’atto di vendita al Demanio da parte di SCRP dell’area di via Macallè, si è chiuso l’iter che apre alla convenzione predisposta per la costruzione della nuova caserma dei Vigili del fuoco.

La cessione del terreno, 3625 mq, commenta il presidente di SCRP, Pietro Moro, “è il passo fondamentale, il via libera al percorso che consentirà a tutto il territorio di guadagnare un rinnovato e più forte servizio, indispensabile, come quello dei vigili del fuoco”.

Piena soddisfazione anche del sindaco di Crema, Stefania Bonaldi: “Le lungaggini della burocrazia non fermano il percorso per la nuova Caserma dei Vigili del Fuoco. Ora che il passaggio dell’area al Ministero è perfezionato, acceleriamo il pressing sugli uffici ministeriali, presso i quali abbiamo già inoltrato la bozza di convenzione messa a punto perché sia il Comune di Crema in sinergia con Scrp, e non il Ministero, a fare da progettista, stazione appaltante e responsabile della direzione lavori. Avevamo già incassato la disponibilità dei funzionari, incontrati a Crema, ed ora siamo disponibili da domani a una trasferta romana per concludere l’atto e metterci al lavoro”.

© Riproduzione riservata
Commenti