Commenta

Pergolettese cede contro il
Ciliverghe dopo 8 vittorie
De Paola: 'Lenti e disattenti'

La metamorfosi che non ti aspetti: in quattro giorni dalla Pergolettese più bella a quella più brutta della gestione De Paola. Sul campo sempre ostico del Ciliverghe, i gialloblu incappano in una giornata negativa disputando una gara sottotono e sottoritmo.ù

Tanta buona volontà ma con le idee un po’ annebbiate. L’assenza di Manzoni ha fatto mancare alla squadra quella inventiva e imprevedibilità che sarebbe servita per scardinare la linea difensiva a 5 dei bresciani di casa. Tutto il centrocampo non ha mostrato quel passo e quella qualità che è sempre stato nelle caratteristiche vincenti fino ad ora della squadra, senza mai riuscire a trovare la giocata giusta per arrivare a impensierire severamente la porta avversaria.

Nonostante la giornata non brillante dei gialloblu il Ciliverghe non ha mai creato occasioni da rete su azioni manovrate, ma ha sfruttato al massimo  le uniche due opportunità avute da due calci d’angolo; calci da fermo che stanno diventando il tallone d’Achille della Pergolettese. I ragazzi capitanati oggi da Ferrario nonostante tanto possesso palla, non sono  ai riusciti ad impensierire severamente il portiere West Astuti. Il primo gol dei locali è arrivato dopo 17 minuti di gara grazie a una girata in acrobazia di Minelli che ha fulminato Leoni. Nel primo tempo l’unica opportunità per la Pergolettese è capitata sui piedi di Boschetti, ma invece di calciare in porta ha optato per un assist in mezzo all’area intercettato dai difensori di casa che hanno sventato la minaccia.

Nel secondo tempo il tentativo di mettere pressione alla difesa bresciana per recuperare il risultato, dopo un tiro di Boschetti da breve distanza respinto in angolo dal portiere, si è visto vanificare dal secondo gol del Ciliverghe, ancora da calcio d’angolo con palla respinta da Brero ma ributtata da Andriani di testa per Del Bar appostato a un metro dalla linea e abile, nonostante la statura bassa, a mandare la sfera in rete sfruttando la ghiotta occasione.

Poi fino al termine un unico copione, con la Pergolettese proiettata in avanti e il Ciliverghe a difesa del doppio vantaggio fino al fischio di chiusura.

© Riproduzione riservata
Commenti