Ultim'ora
Commenta

'La libertà di manifestare va
concessa a tutti. Sono i
cittadini, poi, a valutare'

Lettera scritta da Antonio Agazzi - capogruppo Forza Italia in Consiglio comunale

La libertà di manifestare, occupando spazi pubblici, va concessa a tutti, da Sinistra rivoluzionaria a Casa Pound. Saranno i cittadini a valutarne comportamenti, azioni, dichiarazioni, contenuti. Voltaire diceva: “…non sono d’accordo con ciò che dici ma darei la vita perché Tu possa continuare a dirlo…”.

Con questo spirito ho contrastato la Mozione di Coti Zelati che, nella formulazione originaria e non ancora emendata dal PD, citava Casa Pound (una formazione ammessa alle Elezioni, per altro), come associazione da escludere da un diritto che, ribadisco, appartiene a tutti, in democrazia. Ho poi chiesto e ottenuto la sospensione del Consiglio e, in Conferenza dei Capi Gruppo, ho proposto di rinviare in Commissione Statuto e Regolamenti il documento in questione, impegnando la Segreteria Generale ad acquisire le esperienze in atto, nel merito, in altri Comuni italiani.

Risposta negativa e voto contrario, da parte del (centro)-sinistra di Bonaldi. Ho, a questo punto, abbandonato l’Aula consiliare, sottraendomi a un voto allucinante. Immagino la difficoltà in cui si troveranno gli uffici comunali nel tentare di dare attuazione a un deliberato assurdo e ideologico.

Tutto ciò nella versione del fazioso Coti-Zelati è diventato: “Agazzi ha auspicato di permettere a organizzazioni dichiaratamente neofasciste, quali Casa Pound e Forza Nuova, di manifestare liberamente negli spazi pubblici di Crema…. Pace, se L’hanno rivotato avrà un senso anche Lui!

© Riproduzione riservata
Commenti