Commenta

Educazione alla cittadinanza:
a S. Giacomo si parla di
immigrazione e integrazione

La sfida dell’integrazione: integrare e, nello stesso tempo, rimuovere le cause dei flussi migratori. E’ questo il tema portante del percorso di educazione alla cittadinanza. Un’idea che nasce dall’unità pastorale di San Giacomo e San Bartolomeo, in collaborazione con la Diocesi, la Caritas, l’Ufficio Migrantes e la Commissione missionaria.

Un ciclo di quattro incontri per trattare il fenomeno dell’immigrazione sotto diversi aspetti: dai corridoi umanitari alle cause delle migrazioni, dalle esperienze di integrazione sul territorio Cremasco fino alle testimonianze dalla frontiera libica.

Accanto alle conferenze, anche dei laboratori pensati proprio per chi necessita integrazione. Strettamente legati al tema del corso, si propongono l’obiettivo di favorire il più possibile l’integrazione (condivisione della lingua e dei valori) nella comunità delle persone
che sono fuggite dai loro Paesi a causa di guerre, di persecuzioni o di fame alla ricerca di una vita più dignitosa. Verrà quindi avviato un corso di lingua italiana per immigrati, un’introduzione ai valori costituzionali e alle istituzioni della Repubblica italiana (tramite letture mirate all’interno del corso di lingua italiana e supporto legale agli immigrati) e, infine, un supporto scolastico di matematica e di inglese
a favore dei ragazzi delle scuole medie e superiori appartenenti a famiglie economicamente fragili – sia immigrate che italiane – che
non possono permettersi di pagare lezioni private. (Coloro che, ritenendo di trovarsi in disagio economico, desiderano il supporto scolastico possono segnalare il proprio nome al parroco don Michele 0373/250429; donmichelangelo@gmail.com)

Gli incontri inizieranno alle 20 e 45. Sono gratuiti e aperti a tutti.

  • Martedì 20 febbraio (in Auditorium Manenti): I ‘‘corridoi umanitari’’, ovvero la via ‘‘legale’’ sperimentata dalla
    Comunità di S.Egidio e ora seguita anche dallo Stato: possibili prospettive per Crema. Sarà relatore Paolo Bertona, esponente della Comunità di Sant’Egidio.
  • Mercoledì 28 febbraio (nella Sala ascolto a San Giacomo): “Migrazione e sviluppo: è possibile agire sulle cause del fenomeno
    migratorio?”. Relatore il presidente nazionale di Coopi Claudio Ceravolo.
  • Mercoledì 7 marzo (nella Sala ascolto a San Giacomo): “Esperienze riuscite e meno riuscite di integrazione nel nostro territorio” con Claudio Dagheti, responsabile Caritas di Crema.
  • Mercoledì 21 marzo (nella Sala ascolto a San Giacomo): “Oltre Lampedusa: testimonianze dalla frontiera libica”. Relatore Giangi Milesi Presidente del CESVI.

QUI il volantino con gli incontri.

 

© Riproduzione riservata
Commenti