Ultim'ora
Commenta

TreNord, nel report segreto
di Business Insider i dati
di soppressioni e ritardi

La disastrosa gestione di TreNord appare in un report segreto dell’azienda pubblicato da Business Insider Italia, che mese per mese elenca tutte le problematiche delle linee lombarde: il numero delle soppressioni di convogli; gli indici di puntualità dei treni; le condizioni di viaggio dei vagoni; le ricadute economiche sui conti di Trenord per i “posti non offerti” (calcolate dalla stessa azienda). Una serie di dati che testimoniano una performance inefficiente.

Basta prendere in esame i dati del mese di gennaio 2018, quando su 1694 treni effettuati in media da Trenord ogni giorno, si sono verificate 59 soppressioni totali; 86 soppressioni parziali e 27 locomotori sono stati sostitutiti perché guasti. Altro dato è quello dei ritardi: il 92,46% dei convogli è arrivato a destinazione con oltre sette minuti di ritardo, mentre quelli che hanno viaggiato con oltre 5 minuti di ritardo sono stati l’89,65%. Ben 29 treni hanno accumulato un ritardo maggiore ai 30 minuti, mentre 46 sono arrivati oltre i 15 minuti.

Complessivamente sui 52.514 treni effettuati in tutto il mese, ne sono stati soppressi totalmente 2.164, parzialmente 3.001, mentre i locomotori sostituiti sono stati 366, per una decurtazione totale di 177.655 posti. Il problema del resto non ha riguardato solo le soppressioni: i convogli che hanno comunque viaggiato regolarmente hanno avuto comunque problemi non indifferenti. 18.476 treni hanno viaggiato con un guasto definito “medio” e ben 12.865 con un guasto “grave”. Il 44% dei convogli ha effettuato servizio con una o più toilette guaste; 36 su 100 avevano una o più porte rotte; il 39% delle carrozze non è stata pulita prima di entrare in servizio, mentre 31 treni su 100 hanno effettuato servizio con le “ruote sfaccettate”, cioè ovalizzate.

© Riproduzione riservata
Commenti