Commenta

L'Enercom conquista
un punto con la
vicecapolista Gussago

L’Enercom sfiora l’impresa e raccoglie un punto di grande valore contro Gussago, seconda in classifica. La squadra di Moschetti ha giocato senza subire le più blasonate avversarie e le ha messe in crisi con la determinazione in difesa e un gioco veloce in attacco arrivando vicina anche a conquistare il successo. Ma nei momenti cruciali la mancanza d’esperienza si è fatta sentire. Giocare gare sempre a questo livello può però cancellare questo inconveniente anche se la squadra è molto giovane.

Dopo la capolista Volta Mantovana, il calendario impone all’Enercom di affrontare la più vicina inseguitrice delle mantovane: Gussago. Altro turno sulla carta impossibile ma la squadra cremasca prova a tenere il passo delle avversarie fino a metà del set quando paga qualche errore e le difficoltà in attacco e si ritrova staccata di nove punti sul 12-21. Per dare una scossa alla squadra coach Moschetti cambia il regia inserendo Giulia Moretti nonostante la giovanissima palleggiatrice (classe 2003) non sia al meglio fisicamente. La squadra ha una reazione e con due punti consecutivi di Diagne si riavvicina fino al 20-23 prima di arrendersi sul 20-25.

Nel secondo set si lotta punto a punto ed i tentativi ospiti di prendere il largo vengono rintuzzati. Sull’11-11 Pinetti si scatena con due attacchi e un muro portando avanti l’Enercom 15-13. L’ace di Cazzamalli porta sul 19-15 poi è Moretti (confermata in palleggio dall’inizio del set), con altri due ace a firmare l’allungo decisivo sul 22-16 poi la centrale Fioretti è l’autrice degli ultimi due punti che chiudono il set sul 25-18.

Le ospiti tornano in campo decise a riprendere in mano il match ma la determinazione di Cattaneo e compagne è evidente negli spettacolari scambi lunghi che si chiudono sempre a favore delle biancorosse. L’ace di Giroletti porta sul 9-7 ma Gussago si riporta in fretta in parità. Ancora Moretti dai nove metri riporta avanti l’Enercom 14-11. Le ospiti si riavvicinano fino al 20-19 poi Pinetti libera la sua potenza guadagnando il set ball che diventa il successo sul 25-23.

La tensione non cala neppure nel quarto set con un nuovo tentativo di fuga dell’Enercom sul 4-6 ma a quota 13 le avversarie pareggiano i conti. Due errori portano avanti la vicecapolista sul 16-18 e le ospiti nel finale possono sfruttare un calo di rendimento della ricezione biancorossa per portare al gara al tie break.

Il set decisivo non spaventa il giovane gruppo cremasco che tiene testa alle avversarie fino al 6-6. Al cambio campo si va però sul 6-8 che viene rimontato da una palla piazzata di Cattaneo con la capitana che firma il sorpasso con un ace per il 10-9. Due attacchi vincenti di Pinetti valgono il 12-10 ed ancora Pinetti riporta la squadra avanti sul 13-12 ma Gussago gestisce meglio gli ultimi attacchi e vince di stretta misura sul 13-15.

A fine gara il tecnico dell’Enercom Matteo Moschetti commenta: “Siamo contenti per questa gara e per il passo avanti che abbiamo fatto. Non abbiamo mai mollato, abbiamo ritrovato la difesa. Ci è mancato qualcosa in esperienza nel gestire alcune situazioni favorevoli come il 12-10 al tie break. Ma con questo gioco puntiamo ad arrivare in una zona tranquilla di classifica al più presto e poi vedremo che soddisfazioni potremo toglierci”.

© Riproduzione riservata
Commenti