Commenta

Grande successo per il 1°
Trofeo 'Città di Crema': 50
atleti e oltre 200 spettatori

Grande successo per il 1° Trofeo “Città di Crema”, organizzato da Kick Boxing Fighter Crema con il patrocinio del Comune di Crema e tenutosi nel pomeriggio di Domenica 11 Febbraio presso la Palestra Comunale in Via Serio a Crema.
Ben 50 combattenti hanno partecipato alla prima iniziativa cremasca organizzata nell’ambito del Circuito Kick Boxing ASI Cremona, sostenuti da oltre 200 spettatori che si sono succeduti sulle tribune del palazzetto durante le gare, intervallate da dimostrazioni di Capoeira.
Dai più piccoli della categoria Junior, di soli 10 anni, sino ai pesi massimi della categoria Master, uomini e donne veterani della disciplina: dalle 14.30 si sono sfidati atleti provenienti da Crema, dal Cremasco e dal Cremonese, ma anche da province limitrofe come Milano e Mantova, nonché da altre regioni, come le società in arrivo dal Veneto e dall’Emilia-Romagna.
Durante le gare hanno brillato gli atleti della Kick Boxing Fighter Crema, tutti meritevoli del podio delle rispettive categorie: un risultato eccezionale!
Soddisfazione ulteriore per Nicolò CastellucchioMattia Busnari e Andrea Stringhi: i tre combattenti sono stati selezionati dalla ASI per entrare a far parte della “Squadra d’Elite”, che a Maggio sarà impegnata a San Marino per rappresentare il Circuito ASI nella Coppa del Mondo della Federazione IAKSA.
Grandi applausi per tutti i combattenti, ma anche per gli organizzatori: i responsabili Alberini Lottici (ASI Cremona), Castellucchio Tassi (KBFC) hanno ricevuto consensi dalle società partecipanti e dagli atleti per la grande organizzazione.
“Siamo molto soddisfatti di questa prima iniziativa cremasca: il nostro obiettivo è quello di avvicinare sempre più persone a questo bellissimo sport e la grande risposta di atleti, società e pubblico rappresenta una grande iniezione di fiducia per tutti noi”, ci ha detto Daniele Castellucchio, “Attraverso tornei e gare vogliamo trasmettere passione e coinvolgere molti ragazzi e ragazze, perché la kick boxing è uno sport unico”.
“Abbiamo organizzato questa manifestazione nell’ambito del Circuito ASI, ottenendo da subito un riscontro positivo da parte di società e atleti”, ha evidenziato invece Fabrizio Tassi, “Vogliamo far crescere questo circuito, sul modello di quanto accade negli altri Paesi, sino a consentire agli atleti più meritevoli di partecipare a Europei e Mondiali”.
Da oggi Kick Boxing Fighter Crema torna in pedana per nuovi allenamenti, sempre nell’ambito della sinergia con la A.S.D. Rally Auto, impegnata nei corsi di Antiaggressione metodo Krav Maga.

© Riproduzione riservata
Commenti