Commenta

L'esperienza di
Volta Mantovana batte
una grintosa Enercom

Sprazzi di talento e gran gioco dell’Enercom spaventano la capolista Volta Mantovana che però si dimostra più continua ed esperta e lascia il Palabertoni con i tre punti. La gara è stata d’alto livello per tre set, equilibrata nel gioco. Ma le biancorosse hanno accusato qualche passaggio a vuoto evitabile che è costato i break decisivi nell’assegnazione dei set.

Che sarà partita vera, nonostante le diverse ambizioni delle due squadre, lo si capisce fin dai primi scambi che sono spettacolari e spesso prolungati. L’Enercom difende con grinta e attacca senza paura. In campo torna la centrale Fioretti, recuperata ma ancora non al meglio, dopo l’infortunio alla caviglia. E’ sempre assente Moretti, sostituita da Alice Centenari nel roster biancorosso. Cattaneo e compagne non si lasciano intimorire dalle avversarie e cancellano il minimo svantaggio a metà del set per portarsi in vantaggio sul 16-15 e allungare in volata passando dal 21-19 al 25-20.

Dopo un avvi equilibrato di secondo parziale Volta prova ad allungare (4-9) ma viene ripresa a quota 12 dopo una serie di lunghi scambi che scaldano il pubblico. L’inesperienza cremasca però emerge con un paio di leggerezze difensive che, unite a due invasioni a rete, riportano le mantovane avanti 14-19. E stavolta la capolista non si fa sorprendere andando a chiudere 18-25.

Il gran colpo di Giroletti porta vanti l’Enercom 6-4 nel terzo set. Il muro di Cattaneo vale l’8-4 ma Volta si rifà sotto e il muro di Pinetti vale il 14-12. Inizia però un momento negativo per le cremasche che subiscono un parziale di 1-9 dopo una serie di incertezze e anche il terzo set viene conquistato da Volta, con maggiore fatica rispetto a quanto preventivato vista la tensione che si nota sulla panchina ospite.

La gara di fatto si chiude col bel muro di Giroletti e Diagne che vale il 7-7 nel quarto set. Al successivo attacco vincente va in battuta Oriente che ci resterà fino al 7-17 nonostante i tentativi di coach Moschetti di ridare carica alla squadra che non pare più mentalmente in partita. Si chiude sul 12-25. Sabato si replica al Palabertoni, stavolta contro Gussago seconda in classifica, per un calendario che mette a dura prova l’Enercom

© Riproduzione riservata
Commenti